Fortitudo: Ad Agrigento il derby delle Isole

Questo articolo è stato visto 31 volte.

Ad Agrigento il derby delle Isole, i biancazzurri vincono con il punteggio di 99 a 87. Dopo un avvio di gara equilibrato la Fortitudo Moncada accumula punti chiave nel finale e porta a casa la partita. Agrigento torna alla vittoria alla fine di un incontro bello e dai punteggi alti. Prestazione corale di un gruppo che nei momenti topici del match ha saputo “ringhiare” spaccando di fatto la partita. Sontuosa la prestazione di uno scatenato Ruben Zugno cento per cento dai tre punti.

Zugno, Cannon, Evangelisti, Williams, Guariglia è, questo il quintetto iniziale di coach Franco Ciani.  Nel primo quarto regna l’equilibrio, le due squadre si studiano bene, nei primi minuti impatto importante di Tommaso Guariglia autore di giocate giuste. La Fortitudo porta  a casa il primo quarto con il punteggio di 26 a 24. Cagliari non ci sta e nel secondo periodo di gioco sfrutta i fisico della coppia di americani che dalla distanza sbagliano poco e niente. Agrigento sta a galla grazie a Zugno e Williams, ma anche alle triple di un ispirato Lorenzo Ambrosin, ma Cagliari nel finale trova il momentaneo vantaggio (28-26).

Nel terzo periodo di gioco, inizio out per Agrigento, Cagliari parte bene e piazza il + 7. Ciani chiama time-out, da lì la partita cambia volto: Zugno non sbaglia mai, Agrigento in una manciata di minuti ribalta il punteggio e si porta a + 11, grazie a Simone Pepe. Impatto devastante del biancazzurro che si prende gli applausi di tutto il “palazzo”. La verve di Pepe spiazza Cagliari, canestri e fisico portano Agrigento almassimo vantaggio in partita. Nell’ultimo periodo di gioco la Moncada imposta e vince la partita imponendosi con il punteggio di 99 a 87.

Franco Ciani: “Mi aspettavo da parte nostra la capacità di essere un po’ più consistenti in difesa, soprattutto nei primi due quarti. Abbiamo studiato la difesa di Cagliari. In attacco, noi, siamo stati abili a costruire diversi tiri agevoli. Sapevamo, però, di avere sofferto la loro verve offensiva, 52 punti nei primi due quarti in casa nostra sono troppi. Sono contento della grande mentalità e del grande atteggiamento, siamo stati bravi a spaccare la partita”.

Fortitudo Moncada – Pasta Cellino Cagliari

Parziali: (26-24);(26-28);(31-20);(16.15)

Arbitri: Sahin, Maschietto, Perocco

Fortitudo Moncada Agrigento 99

Cuffaro 2, Evangelisti 6, Cannon 9, Zugno 16, Williams 19, Savoca, Magro 0, Lovisotto 7, Ambro

 

sin 15, Pepe 13, Guariglia 12. All Ciani

Pasta Cellino Cagliari 87

Bonfiglio, Stephens 13, Rovatti 5, Turel 13, Keene 27, Matrone 6, Bucarelli 5, Rullo 11, Ebeling 7, Ibba. Paolini

 

 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*