Le fotografie di Francesco Novara in esposizione al Molok di Porto Empedocle

Questo articolo è stato visto 286 volte.

Per tutto il mese di ottobre il ristorante Molok di Porto Empedocle ospiterà “Anima in Scena”, la mostra di fotografie dell’artista agrigentino Francesco Novara. Le opere presenti al Molok Ristorart, detto così perché dà sempre spazio agli artisti contemporanei del nostro territorio e li valorizza, rappresentano l’essenza presente in ogni manifestazione artistica degli esseri umani e non solo: attori, cantanti, danzatori, modelle, pittori, ma anche creature prodigiose, sono stati immortalati durante le loro performance da Francesco Novara, che ha saputo mettere in luce la bellezza presente in ognuno di loro: una veloce ma intensa carrellata di espressioni, di sguardi intensi, di emozioni. Un’autentica passione per la fotografia che dura da trent’anni, Francesco Novara nasce nel 1968 ad Agrigento, dove tutt’ora vive e lavora. E’ organizzatore di numerosi eventi culturali nel territorio, presidente dell’Associazione culturale “Koinè”. Le sue foto sono state pubblicate su diverse testate , non solo locali ma anche nazionali, come il mensile “Cult”.  Ha curato i cataloghi artistici di diversi pittori e scultori contemporanei. Ha girato il mondo come curatore artistico e promoter, da Tokyo a Montreal, da Boston a Parigi. Nei suoi scatti si scorge la passione per la luce, ora da ricercare, ora da scolpire, ora da creare. Si denota in lui la grande capacità di cogliere le espressioni umane, ma anche gli attimi irripetibili che solo la natura  è capace di donare. Francesco Novara ha fotografato i danzatori della Scala di Milano nello spettacolo “Una Stanza Viola” ha esposto in numerose occasioni anche in molti locali e musei del nostro territorio;  ed è stato fotografo ufficiale di alcune importanti manifestazioni. Dal 2015 ha aderito come unico fotografo al manifesto artistico dei Metadimensionisti e con essi ha dato vita a numerose manifestazioni ad Agrigento e Provincia, come la mostra dal titolo “Tria Corda” presso il centro culturale Pier Paolo Pasolini.

Replica con un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*