In libreria dal 6 aprile il nuovo libro di Carmelo Sardo “Cani senza padrone.

Questo articolo è stato visto 180 volte.

Dall’autore di “Malerba” una grande inchiesta sulla mafia siciliana. In libreria dal 6 aprile il nuovo libro di Carmelo Sardo
“Cani senza padrone. La Stidda, storia vera di una guerra di mafia”

 

Carmelo Sardo, giornalista e vice caporedattore cronache del Tg5, dopo il successo di “Malerba”, tradotto in una decina di Paesi, torna con una imponente inchiesta sulla mafia. Sarà infatti in libreria dal 6 aprile 2017 “Cani senza padrone. La Stidda, storia vera di una guerra di mafia”, edito da Melampo.

Carmelo Sardo racconta in questo libro l’organizzazione criminale che in Sicilia, tra la seconda metà degli anni Ottanta e gli inizi degli anni Novanta, sferrò un violento attacco a Cosa nostra: gruppi di picciotti senza regole e senza padroni si misero in testa di arricchirsi con le rapine e con le estorsioni, ma presto vennero coin­volti nelle faide tra vecchi e nuovi boss di Cosa nostra e si trasformarono in spietati e infallibili killer, in una furiosa guerra di mafia. Li chiamavo stiddari e seminarono il terrore nelle province di Agrigento, Caltanissetta, Enna, Ragusa e Trapani con decine e decine di omicidi e di stragi.

 L’Autore, pur conoscendo i fatti per averli raccontati per anni da cronista, per questa sua accurata inchiesta ha letto migliaia di pagine di verbali, di interrogatori, di sentenze, ha raccolto le testimonianze di esperti, magistrati e politici: da Vittorio Teresi a Calogero Mannino. E soprattutto ha incontrato e intervistato i protagonisti di questa organizzazione criminale, stiddari condannati all’ergastolo ed ex picciotti ora “pentiti”. Tutti oggi sono giunti a una conclusione comune: “Non siamo mai stati un’organizzazione ramificata; non controllavamo serbatoi di voti elettorali; non gestivamo appalti, concessioni edilizie; siamo stati usati”.

Da chi? Capitolo dopo capitolo, l’opera ricostruisce le alleanze criminali, le verità processuali, i retroscena, e giunge ad alcune, inedite rivelazioni, dall’etimologia della parola stessa, Stidda, fino alla scoperta più eclatante: la vera storia sui mandanti dell’omicidio del giudice Rosario Livatino.

 La prefazione, dal titolo “Quella mafia senza potere” è di Attilio Bolzoni, che così scrive:Alla fine del libro ho avuto la conferma di ciò che ho sempre pensato sugli Stiddari. Utilizzati alla bisogna. E poi abbandonati al loro infame destino”.

 BIOGRAFIA AUTORE: Carmelo Sardo, giornalista, è nato a Porto Empedocle. Vive a Roma e si oc­cupa di cronaca e di storie di mafia. Per quindici anni lo ha fatto dalla Sicilia, a Teleacras e come corrispondente dei quotidiani L’Ora e Giornale di Sicilia. Da quasi vent’anni lavora al Tg5 ed è oggi vice caporedattore cronache. Nel 2014 con il memoir Malerba (Mon­dadori), scritto insieme all’ergastolano Giuseppe Grassonelli e pubblicato con successo in numerosi Paesi, ha vinto il premio letterario “Leonardo Sciascia”. Al libro è ispirato il docufilm Ero Malerba, regia di Toni Trupia, premiato al Festi­val internazionale “Visioni dal mondo” e menzione speciale ai “Nastri d’argento”. Con Mondadori sono stati pubblicati anche i romanzi Vento di tramontana (2010) e Per una madre (2016).

 

TRATTO DAL LIBRO.

«Il pentito allarga le braccia, rimpicciolisce gli occhi chiari e mi concede un sorriso beffardo. Sembra voglia restare appeso al mio stupore per godersi la mia faccia basita e attendere la successiva e prevedibile domanda. Invece riattacca e spiega.

«La stidda è un’invenzione di voi giornalisti. Erano i boss di Cosa nostra che ci chiamavano stiddari. Noi eravamo solo de­linquenti, cani senza padrone, e troppo tardi abbiamo capito un fatto che in pochi vogliono ammettere…»

«E cioè?»

«…che noi siamo stati strumentalizzati da Cosa nostra! Usati per le loro faide interne. Usati perfino nel delitto del giudice Rosario Livatino. Altro che “voler dimostrare la pro­pria forza sul campo”, come dice la sentenza».

Cerco i suoi occhi, che ora sono una piccola fessura. Lui scuote la testa e indossa un’espressione sorniona. Si avvicina con la sedia e quasi me lo sussurra.

«La vuole sapere la verità? La vuole sentire la vera storia di questa stidda? Gliela racconto io la storia vera».

 

Carmelo Sardo, “Cani senza padrone”
Prefazione di Attilio Bolzoni

In libreria dal 6 aprile 2017

Distribuzione www.bookway.it

ISBN 9788898231607

Euro 16 – Pagine 342

Per informazioni:
www.melam
poeditore.it
ufficiostampa@melampoeditore.it

tel. 02 23002401 – 349 2700974

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*