Pallavolo femminile serie C. La Rio Bum Bum Aragona supera 3-1 il Città di Altofonte e si conferma al quarto posto.

Questo articolo è stato visto 135 volte.

Una Aragona a corrente alternata, piega per 3-1 il giovane Altofonte, che sceso in campo senza timori reverenziali, ha lottato su ogni pallone, ma alla fine si è dovuto arrendere all’esperienza delle aragonesi, che hanno avuto in Carina Gotte in regia e Gabriella Priulla le atlete che hanno fatto la differenza, senza nulla volere togliere alle altre ragazze. Tra le ospiti a mettersi in evidenza le schiacciatrici Anello e Rossofuoco e il libero Alioto. Nel primo set le ragazze di Francesca Scollo domano subito le velleità delle altofontine, il parziale si chiude 25-18. La storia del secondo set è imprevedibile. L’Aragona si porta sul 21-18, cala di concentrazione, si disunisce e perde il set 23-25. Scollo si arrabbia e scuote le sue atlete, che si riprendono e si aggiudicano per 25-21 il terzo parziale. Il set conclusivo è tutto di marca aragonese, il match viene chiuso da un primo tempo vincente di Simona Sciascia con il punteggio di 25-16. Da segnalare l’esordio, nella parte finale del terzo set, di Antonina Sicorello, giovanissima schiacciatrice del vivaio aragonese curato con grande professionalità da Scollo e Gotte.

Aragona: Sciascia 4, Costanza 3, Gotte 9, Cusumano 12, Scalia 11, Priulla 15, Collura 3, Matina ne, Sicurello, Lo Dico 3. Mirasola e Giambrone (L). All. Francesca Scollo.

Altofonte: Anzà 1, Inchiappa 2, Giulio 4, Mirto 5, Rossofuoco 10, Cucciarè 6, Calì 3, Anello 12, Antico. Alioto (L). All. Marco Adornetto.

Arbitri: Santangelo e Candela di Trapani.

Set: 25-18; 23-25; 25-21; 25-16.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*