Cronaca, Messina, Province

Abbandona comunità, 19enne finisce in carcere

Questo articolo è stato visto 609 volte.

I carabinieri hanno arrestato a Roccavaldina, in provincia di Messina, un 19enne in esecuzione di un provvedimento di aggravamento della misura cautelare a cui era già sottoposto emesso dal gip del Tribunale dei minori di Catania. Il giovane, insieme a un minorenne, è stato sorpreso dai carabinieri alcune notti fa a piedi per le vie di Valdina nonostante avesse dovuto trovarsi in una comunità. Alla vista dei militari i due si sono dati alla fuga percorrendo il greto del fiume che attraversa i territori dei comuni di Roccavaldina e Valdina e facendo perdere le loro tracce. Le immediate ricerche hanno permesso di individuare i due giovani nascosti nella fitta vegetazione, poco distante dalla stessa comunità dove entrambi erano sottoposti a misure cautelari. Inoltre tra le campagne di Roccavaldina i carabinieri hanno ritrovato, chiusa a chiave, un’auto, in uso agli educatori della comunità, con molta probabilità utilizzata dai due ragazzi per i loro spostamenti. Per il 19enne è stato così disposto l’aggravamento della misura cautelare con il conseguente arresto e il trasferimento all’istituto penale minorile di Acireale, mentre il minore che lo accompagnava, già sottoposto a una misura cautelare non detentiva, veniva segnalato alla competente autorità giudiziaria minorile per l’eventuale aggravamento della misura a suo carico.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.