Agrigento, Akragas, Calcio, Casteltermini, Sport

Akragas: contro il Casteltermini un successo che vale la vetta della classifica.

Questo articolo è stato visto 548 volte.

Combattuto fino allo strenuo delle forze con tre infortuni, tutti fortuiti, in casa Akragas. Nei primi minuti di gioco uno scontro tra Cipolla e Incatasciato ha costretto il difensore agrigentino a lasciare il campo con una vistosa ferita alla testa. Il Casteltermini si arrende con l’onore delle armi e recrimina per avere giocato un secondo tempo arrembante sfiorando il pari. A passare, senza rubare nulla e lottando su ogni pallone, i biancazzurri di Ciccio Di Gaetano che proprio a tempo scaduto hanno messo il sigillo finale del 2-0. In gol l’esperta coppia d’attacco formata da Peppe Gambino e Mauricio Villa, ma tra i migliori in campo lo stoico Incatasciato rimasto in campo con una fasciatura alla testa e un Giovanni Biondo eccellente in fase anche difensiva. A fine partita pacati i commenti dei due allenatori: “Sapevamo di incontrare una squadra che a mio parere a fine campionato si ritroverà nei quartieri alti di classifica – dice mister Di Gaetano – nel primo tempo siamo stati veramente bravi, sempre sul pezzo. La cosa che mi fa arrabbiare è che nel secondo tempo come è successo nella partita precedente tendiamo più a gestire il risultato e non provare a chiudere le partite. È chiaro che i campionati si vincono soffrendo e adattarti ad ogni situazione e portare a casa i tre punti così come è successo oggi. Vero è che c’è la reazione del Casteltermini, come è giusto che sia, come se vogliamo andare ad analizzare veramente il match a parte la parata di Ninni Compagno ravvicinata non abbiamo sofferto più di tanto, difficile incontrare il Casteltermini>>. Mister La Bianca è rammaricato, ma non rimprovera nulla ai suoi ragazzi che anzi elogia: << Nel primo tempo siamo andati in difficoltà sulla loro gestione palla – dice il tecnico bagherese – tra primo e secondo tempo abbiamo cambiato sistema di gioco e i ragazzi hanno messa alle corde una ottima squadra. Ci poteva stare un rigore per noi, ma l’arbitro si è girato dall’altro lato. Sono contento per la prestazione dei ragazzi e rivolgiamo il pensiero a domenica con la Folgore. Intanto la squadra della presidentessa Sonia Giordano inizia a fare sognare i tifosi anche se la strada è ancora lunga.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.