Comuni, Cronaca, Palma di Montechiaro, Politica

Al via i lavori di urbanizzazione urbana nel quartiere “Pietre cadute”

Questo articolo è stato visto 101 volte.

Non si ferma la macchina comunale sull’edilizia cittadina. Stamattina, il sindaco di Palma di Montechiaro, Stefano Castellino, ha firmato il via ai lavori di riqualificazione urbana nel quartiere “Pietre Cadute” che risulta, al momento, privo di strade, fognatura e illuminazione pubblica. Eppure, si tratta di un quartiere importante visto che conduce al Calvario che è una delle bellezze più gettonate della città del Gattopardo.

“Grazie ai cosiddetti spazi finanziari, abbiamo ricevuto le somme per dare il via ai lavori per la costruzione di 300 tombe gentilizie al cimitero comunale – dice il sindaco Castellino – e adesso 800mila euro per aprire questo cantiere fondamentale anche per lo sviluppo turistico della nostra città. Mi corre l’obbligo di ringraziare il Presidente della Regione Musumeci e l’onorevole Orlando che ci hanno aiutato ad ottenere questo ennesimo finanziamento che consentirà alle famiglie che abitano nel quartiere Pietre Cadute, di vivere in condizioni dignitose. La consegna dei lavori è prevista entro sei mesi, ma sono convinto che si impiegherà di meno. Oggi è un’altra data storica per il nostro comune visto che questi lavori erano attesi da 40 anni”.

Ma non è tutto. La realizzazione di questi lavori potrebbe aprire porte ancora più interessanti.

“Vogliamo raggiungere con la Sovrintendenza ai Beni culturali con cui si è riusciti ad instaurare un ottimo rapporto – continua il sindaco – un accordo per sistemare l’accesso al Monte Calvario dove insiste la chiesa della Madonna della Luce. In questo modo, un’altra zone di grande interesse paesaggistico, sarà fruibile al turismo. Stiamo lavorando molto sul centro storico perché vogliamo catturare l’attenzione dei turisti, abbiamo constatato che negli ultimi tempi, il numero dei visitatori è cresciuto sensibilmente. Mettendo a rete tutti i nostri tesori, sono convinto che avremo la presenza sempre costante di centinaia di migliaia di turisti. In questo modo, ne gioverebbe e, non poco la nostra economia. Abbiamo, inoltre, ricevuto diverse richieste di associazioni che intendono realizzare degli eventi nella nostra città che in questo modo può ritornare agli antichi splendori”.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.