Aragona, Comuni, Coronavirus (COVID-19), Cronaca

Aragona il covid galoppa ed entra nella scuola dell’Infanzia Montessori. Chiusa con ordinanza fino al 15 marzo.

Questo articolo è stato visto 1.062 volte.

Quando sembrava che la propagazione del contagio da Covid-19 nella cittadina delle maccalube si era affievolito ecco che nel giro di una settimana da un bel covid free si è passati ad una quindicina di contagiati. L’aspetto che preoccupa maggiormente è il contagio di un bambino che frequenta il plesso della Scuola dell’Infanzia Montessori. Già ieri sera, su proposta dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Agrigento, il sindaco Peppe Pendolino ha firmato una Ordinanza contingibile ed urgente che dispone la chiusura del plesso Maria Montessori fino al prossimo 15  marzo. Anche nella giornata di ieri la struttura scolastica di via Enrico La Loggia è rimasta chiusa per il primo ciclo di sanificazione degli ambienti curata dalla squadra di manutenzione comunale diretta da Giovanni Rizzo. In merito all’impennata dei contagi il sindaco coglie l’occasione per lanciare un appello ai propri concittadini. << Raccomando a tutti di rispettare le regole contro il contagio ed evitare soprattutto gli assembramenti – dice il primo cittadino – comprendo la voglia che tutti abbiamo di ritornare ad una vita normale, ma come tutti tocchiamo con mano non è ancora tempo e bisogna essere accorti e stare attenti perché il nemico invisibile è tornato prepotente e minaccioso >>. La situazione non è certo delle migliori e i focolai che si sono accessi vanno subito spenti per non rischiare l’allargarsi dei contagi. Questo dipenderà molto dai comportamenti di tutti che non sono stati in linea con le regole anti contagio e che vanno subito arginati con grande senso di responsabilità. Non c’è bisogno di un Carabiniere o di un Vigile Urbano per capire che non bisogna assembrarsi per esempio nel piazzale del campo sportivo o davanti ai bar che vanno certamente utilizzati, ma non certo per riunirsi a bere una birra in allegria.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Clicca per ingrandire