Aragona, Comuni, Politica

Aragona: Presentazione delle domande per sostegno per le famiglie dei disabili gravi e gravissimi.

Questo articolo è stato visto 500 volte.

Nota: Questo comunicato non è un articolo prodotto dalla Redazione di “TV SICILIA 24”, ma una nota stampa esterna di cui pubblichiamo integralmente.


Ne sono interessati tutti i comuni del distretto D1 un sostegno importante per le famiglie dei disabili gravi e gravissimi.


L’assessore ai servizi sociali, del Comune di Aragona, Maria Licata, comunica che è pronto l’avviso caregiver, fondo economico per il sostegno del ruolo di cura e assistenza che spetta al familiare che segue un disabile grave o gravissimo. Le domande possono essere presentate dagli aventi diritto entro il 12 dicembre, come termine perentorio.
Il contributo economico, per i caregiver gravi e gravissimi, verrà erogato nei limiti di stanziamento di bilancio regionale e sulla base delle domande ammesse. Le domande saranno al vaglio di controllo delle autorità predisposte per le dichiarazioni rese.
Il modello di istanza dovrà essere redatto dai seguenti documenti:
1) Copia del documento del caregiver, pena l’esclusione;
2) Verbale della commissione attestante la disabilità grave, ai sensi dell’articolo 3 comma 3, della legge 104 del 92, dalla quale emerga la non autosufficienza del soggetto o il verbale di accompagnamento.
3) Per i caregiver dei disabili gravi: copia del patto di servizio o dichiarazione del quale si evinca l’attività di cura del caregiver del disabile non autosufficiente;
4) Per i caregiver dei disabili gravissimi una copia del patto di cura firmato e compilato;
5) Dichiarazione inerente il conto corrente da utilizzare per l’accredito del contributo.
Infine, l’Assessore Licata, “voleva sottolineare l’importanza di questo sostegno economico a chi quotidianamente assiste un disabile grave o gravissimo, con grande affetto e rassicurarlo che questa amministrazione cercherà di sostenere, sempre più possibile, queste famiglie, individuando tutte le risorse necessarie ottenibili da futuri bandi e avvisi che avremo a disposizione”.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.