Aragona, Comuni, Coronavirus (COVID-19), Cronaca

Aragona. Prorogata la chiusura delle scuole. Via libera sabato 28/11 allo screening per la popolazione scolastica.

Questo articolo è stato visto 519 volte.

Attraverso un’ordinanza sindacale, il sindaco di Aragona Peppe Pendolino ha reso noto che sarà prorogata, di qualche qualche giorno, la chiusura delle scuole in paese. Nel dettaglio, la scuola Secondaria di 1° (media) rimarrà chiusa fino al 28 novembre, mentre i plessi dedicati alle scuole dell’Infanzia e Primaria  saranno chiusi fino a martedì 1 Dicembre. La proroga è stata giustificata dalla volontà di riprendere le attività didattiche in totale sicurezza. Allo scopo, infatti, sabato 28 novembre, verrà  effettuata presso il piazzale del mercato coperto di Aragona una campagna di screening con test rapidi sulla popolazione scolastica per l’individuazione del Covid-19. Lo screening è su base volontaria ed è gratuito. I test verranno effettuati dall’ASP in modalità drive-in, in totale sicurezza onde evitare assembramenti. Le modalità per partecipare allo screening, in primo luogo dedicato al personale docente e agli alunni delle scuole Medie, sono state spiegate da una circolare del Dirigente scolastico Pina Butera e rese note anche sulla pagina facebook del sindaco Pendolino. La calendarizzazione e la somministrazione dei test per i docenti e gli alunni della scuola primaria e dell’infanzia, sono rimandati a una ulteriore e successiva comunicazione. La campagna di screening è un’iniziativa fortemente voluta dall’amministrazione comunale, che ha già ottenuto una risposta positiva dalla cittadinanza. E’ ormai ben nota a tutti la criticità del bilancio, non certo rassicurante, relativo ai casi positivi confermati dal primo cittadino. Inoltre, proprio ieri, è stato notificato anche il primo decesso per covid-19 nelle cittadina delle maccalube di una signora risultata positiva al virus. Sono notizie che non fanno stare per niente allegri e che iniziano a preoccupare, ma che non devono mai distrarci dal focus principale, ossia la prevenzione. Rispettare le norme antivirus è necessario per lasciarci alle spalle questo brutto periodo.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.