Bonus idrico alle famiglie in stato di disagio, dal 1° luglio le domande

Questo articolo è stato visto 356 volte.

Dal prossimo 1° luglio le famiglie con basso reddito, e in possesso dei requisiti previsti dalla normativa, potranno richiedere oltre al bonus elettrico e gas anche il bonus per la fornitura idrica. È quanto rendono noto il sindaco Francesca Valenti e l’assessore alle Politiche Sociali Annalisa Alongi nel diffondere ai cittadini la novità comunicata alle amministrazioni locali dall’Anci, l’Associazione nazionale dei comuni italiani.

Il bonus idrico – viene spiegato – consiste in  uno sconto sulla bolletta idrica rispetto alle tariffe per le utenze domestiche applicate dal gestore locale. L’Arera, l’Autorità di Regolazione per l’Energia Reti e Ambiente, spiega che il bonus idrico garantisce la fornitura gratuita di 18,25 metri cubi su base annua per ogni componente della famiglia anagrafica. Hanno diritto al bonus – sottolinea l’Arera – anche gli utenti che non hanno un contratto di fornitura diretto perché vivono in un condominio e il titolare del contratto di fornitura è il condominio stesso.

Il 1° luglio è stato indicato come giorno d’avvio per la raccolta delle domande di accesso. Le istanze dovranno essere presentate al protocollo generale del Comune di Sciacca.

Replica con un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*