Agrigento, Aragona, Comuni, Cultura & Spettacolo, Province

Buona la prima! Successo di visitatori per il debutto delle Giornate FAI. Domani si replica a Fontes Episcopi e Kolymbethra

Questo articolo è stato visto 477 volte.

Buona la prima! Taglio del nastro, stamani ad Agrigento, per le Giornate FAI all’aperto. Il debutto dell’atteso fine settimana organizzato dalla Delegazione Fai di Agrigento, dal FAI giovani e dallo staff del Giardino della Kolymbethra, ha fatto registrare una buona presenza di visitatori nei siti “Giardino di Villa Genuardi” e “Giardino della  Kolymbethra” (aperto anche domani dalle 10 alle 23).

Cresce, intanto, l’attesa per domani, domenica 28 giugno, dalle 9 alle 14, per l’apertura straordinaria al pubblico della villa e dei giardini del Bio Resort Fontes Episcopi, già Villa Genuardi, di Aragona(AG) www.fontesepiscopi.it

Per partecipare all’evento basta registrarsi direttamente al gazebo, aperto dalle 8.30 

e godere, così, della bellezza dei luoghi con le visite guidate, le degustazioni e gli eventi collaterali, come la mostra fotografica “Viaggio dorico agrigentino”di Carmelo Capraro, basta presentarsi al Bio Resort Fontes Episcopi e registrarsi. I visitatori troveranno i volontari del FAI e la protezione Civile Associazione Giubbe d’Italia di Aragona.

Villa Genuardi – Fontes Episcopi (Contrada Fontes Episcopi  -Aragona)  è un luogo ricco di fascino , una carezza dal sapore antico che soltanto un luogo con una storia può dare. Nella lussureggiante Sicilia d‘800 l’aristocrazia di mezza Europa giungeva per trascorrervi l’inverno, preceduta dai viaggiatori del Grand Tour poiché come scrisse Goethe “È in Sicilia che si trova la chiave di tutto”. E’ l’epoca in cui una colta e facoltosa borghesia impreziosiva l’Isola con mirabili opere d’arte ed edifici. Il Barone Ignazio Genuardi, autorevole personaggio del luogo, volle donare al proprio figlio Gerlando, restio ai fasti della vita mondana, una bella dimora di campagna. Un luogo in cui raccogliersi, meditare, leggere e godersi gli straordinari benefici della natura. Le eccezionali doti umane e intellettuali portarono presto Gerlando Genuardi alla carriera ecclesiastica e a diventare poi un amatissimo Vescovo. Fontes Episcopi è l’amata dimora del Vescovo che rinasce dopo un sapiente restauro per la gioia di chi, oggi come ieri, ama il vivificante contatto con la natura, il benessere e l’armonia dei sensi.

Il Resort si sviluppa su due elevazioni attorno alla corte centrale. Al piano terra dove originariamente si trovavano il salone, le camere dei contadini e del fattore, sono state ricavate la hall e gli spazi comuni. Negli spazi delle cucine la direzione ha scelto di riproporre l’attuale cucina: oggi come ieri, “focolare della casa” dove è possibile non solo gustare ma anche divertirsi a preparare dei piatti con i frutti dell’ orto. Nelle aree delle stalle e del palmento oggi si trovano gli ambienti del centro benessere, mentre nell’area nobile, al primo piano, sono state ricavate le camere degli ospiti.

Kolymbethra

Un luogo incantato nel cuore della Valle dei Templi di Agrigento, dove ritrovarsi nella massima sicurezza, immersi nella bellezza dell’antico paesaggio della Kolymbethra, per reincontrarsi con le persone care e riconnettersi in armonia con la nostra Madre Terra. Durante il giorno, ascoltare le storie antiche dei nostri alberi e dei loro frutti, sperimentare il contatto dei sensi con i profumi della campagna, seguire il fruttuoso volo delle api, fermarsi per un breve pasto rustico protetti dalla fresca ombra degli ulivi secolari. La sera, poi, accomodati su sedili di paglia sparsi tra gli antichi alberi di agrumi, con lo sguardo rivolto verso il suggestivo Tempio dei Dioscuri, per parlarsi, rilassarsi, ascoltare musica, gustare il buon cibo ed il buon vino di Sicilia. In queste “Giornate all’aperto” i cittadini incontrano il FAI per sostenerlo con la loro presenza e con una piccola donazione, che sarà interamente destinata alle attività di conservazione del Giardino della Kolymbethra. Questa iniziativa è realizzata dal FAI – Giardino della Kolymbethra in collaborazio con il patrocinio del Parco della Valle dei Templi di Agrigento e dell’Ordine dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali della Provincia di Agrigento, ed in collaborazione con Soc. Mediterraneo.

Il programma:

  • Ore 10,00 Apertura giardino ed inizio accoglienza partecipanti;

  • Ore 10,15 – 13,15 – 15,00 – 18,00 Visite guidate del Giardino della Kolymbethra: Percorso degli agrumi, raccontati da Marco Zicari e Marcello Battaglia, Agronomi Volontari FAI Percorso degli ulivi saraceni, raccontati da Salvo Festosi, agronomo impegnato in una ricerca scientifica sul patrimonio genetico degli ulivi secolari della Valle dei Templi; I pascoli delle Api nere siciliane nella Valle dei Templi di Agrigento, raccontati dalla Coop. Al Kharub, Partner del Giardino della Kolymbethra

  • Ore 11,30 – 12,30 Pratiche agricole tradizionali Le Saje e le Casedde, l’irrigazione per scorrimento e sommersione dell’orto e dei limoni, a cura dei Giardinieri Enzo Traversa e Nino Cuffaro

  • Ore 12,00 Presentazione ed inaugurazione de La Collina dei Pistacchi a cura di: Associazione Pistacchio di Raffadali, Partner del Giardino della Kolymbethra;

  • Ore 12,00-15,00 Accesso Area Picnic (solo su prenotazione) All’ombra dei nostri alberi sono disponibili tavoli per nuclei familiari, con pranzo al sacco portato da casa. Ore 18,00 La Cultura Ambientale. A cura di: Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali di Agrigento La Biodiversità, un dono da custodire. Introduce: Maria Giovanna Mangione, Presidente Ordine Relatore: Guido Bissanti, Dottore Agronomo;
  • Ore 19,00 Visita guidata nella biodiversità del Giardino della Kolymbethra Riservata agli iscritti all’Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali della Provincia di Agrigento Condotta da: Dr. Agr. Giuseppe Lo Pilato, Dr. For. Maria Ala;
  • Ore 19,30 Spazio “Veduta Dioscuri” Inizio Apericena, a cura di Mediterraneo Yachting Club;
  • Ore 20,30 Il racconto degli alberi. Il Limone, il più anarchico degli agrumi. dal Libro “Tuttifrutti” di Giuseppe Barbera Legge: Maria Ala, Paesaggista;
  • Ore 20,45 Memorie di campagna. La riconquista del paesaggio perduto Breve storia della rinascita di un antico agrumeto con: Giuseppe Lo Pilato, Direttore del Giardino della Kolymbethra;
  • Ore 23,00 Chiusura serata. Biglietti: Ingresso con visita guidata: Contributo minimo € 3,00 Prenotazione tavolo per famiglia da 6 posti: € 10,00

Come partecipare:

Per i partecipanti alla manifestazione, a partire dalle ore 10,00, è previsto l’accesso gratuito al Parco della Valle dei Templi solo dall’ingresso di Porta Quinta, in C.da Sant’Anna, dove sarà attivato un Punto FAI con i nostri Volontari che accoglieranno i visitatori, eseguiranno i controlli anti-Covid19, ed accompagneranno i gruppi fino al cancello di ingresso della Kolymbethra. NON E’ CONSENTITA LA VISITA DELLA COLLINA DEI TEMPLI. Chi desidera visitare la Valle dovrà accedere dall’ingresso Giunone, dove potrà acquistare il biglietto di ingresso al Parco. Le auto si potranno lasciare nel parcheggio di C.da Sant’Anna.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*