Cronaca, Palermo, Province

Caccia: tre arresti per bracconaggio

Questo articolo è stato visto 226 volte.

 I carabinieri hanno arrestato padre e figlio rispettivamente di 61 e 40 anni e un terzo uomo di 32 anni residenti a Caccamo (Pa) con l’accusa di bracconaggio. I tre sono stati sorpresi al termine di una battuta di caccia al cinghiale nella riserva naturale orientata di Pizzo Cane che si trova tra Baucina e Ventimiglia di Sicilia. Nel corso della perquisizione nell’auto sono stati trovati quattro cinghiali abbattuti, fucili e munizioni illegalmente portate e detenute, ricetrasmittenti, abbigliamento mimetico e varia attrezzatura per la caccia. L’uomo di 32 anni è accusato di detenzione di arma clandestina, un fucile calibro 12, nascosto in sotto fondo nelle gabbia per i cani da caccia. Il gip del tribunale di Termini Imerese ha convalidato l’arresto e disposto per tutti e tre l’obbligo di presentarsi alla polizia giudiziaria.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.