Canicattì: Visita privata dei Consoli di Romania all’Amministrazione Comunale.

Questo articolo è stato visto 211 volte.

 

Sabato pomeriggio, nel Palazzo di Città, ha avuto luogo una visita privata tra i Consoli di Romania in Sicilia Ioan Iacob e Carmen Liliana Iacob e l’Amministrazione Comunale.

Presenti, oltre al Sindaco di Canicattì, Ettore Di Ventura, anche gli Assessori comunali Katia Farrauto, Davide Lalicata, Massimo Muratore e Umberto Palermo, nonché i signori Gheorghiţă Sim e Antonio Cani, rispettivamente Presidente e Vice Presidente della Associazione “Amicizia Italia-România”.

Durante l’incontro, le parti hanno concordato sulla necessità di adottare tutte le misure utili a promuovere l’integrazione tra i cittadini rumeni e la popolazione canicattinese, nel pieno rispetto delle regole, delle leggi italiane e degli usi e costumi di entrambi.

Unanime la convinzione che la prima forma di integrazione deve essere favorita nelle scuole, centri naturalmente vocati alla socializzazione bandendo, di fatto, qualsiasi forma di discriminazione .

I Consoli hanno poi invitato il rappresentante della comunità rumena, Gheorghiţă Sim, a segnalare quei connazionali che trasgrediscono la legge italiana e ad aiutare a debellare il fenomeno degli irregolari.

Durante il colloquio sono state trattate diverse problematiche che, per la loro delicatezza, necessitano di ulteriori incontri di approfondimento, per cui sono stati previsti ulteriori incontri nel prossimo futuro.

Il Sindaco di Canicattì, nell’apprezzare il concreto gesto di reale collaborazione da parte dei due Consoli rumeni, ha voluto ricordare che sono tanti i cittadini rumeni che, col loro lavoro, alleviano le difficoltà di tanti anziani soli e ammalati, mentre tanti altri sono laboriosi lavoratori, impegnati nell’edilizia e in agricoltura.

Per consolidare la conoscenza della storia della Città, l’Amministrazione Comunale ha donato agli ospiti una copia del volume “Canicattì, la storia e le tradizioni” scritto dallo storico canicattinese, preside Gaetano Augello.

Tutti i partecipanti all’incontro hanno poi proseguito il costruttivo momento di aggregazione all’interno del Palazzetto dello Sport “Saetta-Livatino”, dove hanno partecipato alla festa organizzata dalla comunità rumena in occasione della Festa nazionale della Romania.

Replica con un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*