Agrigento, Basket, Sport

Chiusi rovina la festa ad Agrigento: la serie si allunga

Questo articolo è stato visto 105 volte.

Chiusi rovina la festa ad Agrigento e riporta la serie sul 2-2. I biancazzurri non riescono a vincere e gli ospiti si impongono con il punteggio di 57 a 69. Non è bastato un super terzo quarto, Mei e compagni hanno attaccato con lucidità e precisione, riuscendo a infilare tiri canestri aperti.

In partita Chiusi parte forte mettendo sul parquet del PalaMoncada un parziale di 9-0. A interrompere il digiuno della “Effe” è Paolo Rotondo con uno su due dalla lunetta. La tripla di Mei porta ancora di più avanti Chiusi. A rispondere è Ale Grande 3-14. E’ ancora Mei a mettere in difficoltà la difesa della Fortitudo, altra tripla: 3-19. Dalle retrovie sbuca un super Chiarastella che di muscoli mette dentro il 5-19. Si chiude il primo periodo di gioco, è Chiusi in avanti: 9-20.

Tiri aperti e tanta sfortuna nel primo quarto. Nel secondo periodo è ancora Chiusi a fare meglio: 9-25 con una tripla di Criconia. Sotto canestro gli ospiti trovano ancora punti, Cuffaro dirige la manovra servendo Veronesi ma il suo tiro si spegne sul ferro. Il secondo periodo si chiude con una tripla di Criconia: 21-40. E’ una tripla di Saccaggi a infiammare il PalaMoncada: 24-42. Stoppata su Veronesi e contropiede di Chiusi: 25-44. Agrigento con pazienza costruisce azione su azione e prova a ricucire il divario: 29-44. Coach Catalani chiama in panchina Veronesi, al suo posto Costi. E’ proprio lui a mettere dentro una tripla buona su assist di Rotondo: 32-48. Saccaggi prima e Grande dopo, Agrigento infila due triple che fanno alzare in piedi il PalaMoncada: 39-48.  Il terzo quarto è bellissimo: canestri e giocate da ambedue le parti. Agrigento riscatta i due quarti in ombra e si gioca gara 4 con tutte le proprie forze.  Parziale di 22-12 per la squadra di Catalani e due su due dalla lunetta per Costi. Chiusi torna ai punti e lo fa con Mei, tripla. Il terzo quarto si chiude con il punteggio di 43 a 55.

E’ lotta vera in campo. Nell’ultimo periodo, Agrigento torna i punti e Chiusi fa lo stesso. Chiarastella infila una tripla e Rotondo sigla il momentaneo – 10. Il rimbalzo di Chiarastella sul tentativo di canestro degli ospiti si trasforma in due tiri liberi per Agrigento. Dalla lunetta è Ale grande a fare: due su due. I biancazzurri si portano sul 57-63. Nel finale sono gli ospiti ad averne di più, vince Chiusi che si impone con il punteggio di 57 a 69. Adesso la serie A2 si deciderà in gara 5.

Chiusi rovina la festa ad Agrigento e riporta la serie sul 2-2. I biancazzurri non riescono a vincere e gli ospiti si impongono con il punteggio di 57 a 69. Non è bastato un super terzo quarto, Mei e compagni hanno attaccato con lucidità e precisione, riuscendo a infilare tiri canestri aperti.

In partita Chiusi parte forte mettendo sul parquet del PalaMoncada un parziale di 9-0. A interrompere il digiuno della “Effe” è Paolo Rotondo con uno su due dalla lunetta. La tripla di Mei porta ancora di più avanti Chiusi. A rispondere è Ale Grande 3-14. E’ ancora Mei a mettere in difficoltà la difesa della Fortitudo, altra tripla: 3-19. Dalle retrovie sbuca un super Chiarastella che di muscoli mette dentro il 5-19. Si chiude il primo periodo di gioco, è Chiusi in avanti: 9-20.

Tiri aperti e tanta sfortuna nel primo quarto. Nel secondo periodo è ancora Chiusi a fare meglio: 9-25 con una tripla di Criconia. Sotto canestro gli ospiti trovano ancora punti, Cuffaro dirige la manovra servendo Veronesi ma il suo tiro si spegne sul ferro. Il secondo periodo si chiude con una tripla di Criconia: 21-40.

E’ una tripla di Saccaggi a infiammare il PalaMoncada: 24-42. Stoppata su Veronesi e contropiede di Chiusi: 25-44. Agrigento con pazienza costruisce azione su azione e prova a ricucire il divario: 29-44. Coach Catalani chiama in panchina Veronesi, al suo posto Costi. E’ proprio lui a mettere dentro una tripla buona su assist di Rotondo: 32-48. Saccaggi prima e Grande dopo, Agrigento infila due triple che fanno alzare in piedi il PalaMoncada: 39-48.  Il terzo quarto è bellissimo: canestri e giocate da ambedue le parti. Agrigento riscatta i due quarti in ombra e si gioca gara 4 con tutte le proprie forze.  Parziale di 22-12 per la squadra di Catalani e due su due dalla lunetta per Costi. Chiusi torna ai punti e lo fa con Mei, tripla. Il terzo quarto si chiude con il punteggio di 43 a 55.

E’ lotta vera in campo. Nell’ultimo periodo, Agrigento torna i punti e Chiusi fa lo stesso. Chiarastella infila una tripla e Rotondo sigla il momentaneo – 10. Il rimbalzo di Chiarastella sul tentativo di canestro degli ospiti si trasforma in due tiri liberi per Agrigento. Dalla lunetta è Ale grande a fare: due su due. I biancazzurri si portano sul 57-63. Nel finale sono gli ospiti ad averne di più, vince Chiusi che si impone con il punteggio di 57 a 69. Adesso la serie A2 si deciderà in gara 5.

Moncada Energy Group AgrigentoUmana San Giobbe Chiusi 57-69 (9-20, 12-20, 22-15, 14-14)

Moncada Energy Group Agrigento:  Saccaggi 14 (2/4, 2/9), Chiarastella 11 (4/9, 1/2),  Grande 11 (2/4, 0/3),  Rotondo 8 (2/9, 0/0), Veronesi 7 (2/5, 1/8),  Costi 6 (0/1, 1/2), Cuffaro 0 (0/1, 0/4),  Andrea T.0 (0/0, 0/0), Ragagnin 0 (0/0, 0/0), Peterson 0 (0/0, 0/0),  Mayer 0 (0/0, 0/0),  Indelicato 0 (0/0, 0/0).

Tiri liberi: 18 / 22 – Rimbalzi: 29 9 + 20 (Albano Chiarastella 11) – Assist: 6 (Andrea Saccaggi 2)

Umana San Giobbe Chiusi:  Mei 11 (0/0, 3/8), Fratto 11 (5/7, 0/3), Bortolin 10 (4/6, 0/1), Criconia 10 (0/1, 2/5),  Carenza 9 (3/4, 1/5),  Berti 6 (2/2, 0/3), Pollone 4 (1/4, 0/2),  Raffaelli 4 (0/1, 1/2),  Minoli 2 (1/1, 0/1),  Zanini 2 (1/1, 0/0),  Nespolo 0 (0/0, 0/0), Mihaies 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 14 / 19 – Rimbalzi: 47 12 + 35 (Francesco Fratto, Giovanni Carenza, Luca Pollone 7) – Assist: 12 (Simone Berti 4)

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.