Canicattì, Comuni, Cronaca

Daniele Lodato inflitti 30 anni di carcere per l’omicidio di Marco Vinci

Questo articolo è stato visto 1.296 volte.

Sono stati inflitti 30 anni di carcere a Daniele Lodato, pena proposta dall’accusa, ad esclusione dell’aggravante della premeditazione, permettendogli così di evitare l’ergastolo, e l’interdizione dai pubblici uffici, per l’omicidio del 22enne canicattinese Marco Vinci. Inoltre Lodato dovrà risarcire i familiari della giovane vittima con una provvisionale di 100 mila euro a testa per entrambi i genitori. La sentenza è arrivata nel primo pomeriggio di oggi presso il Tribunale di Agrigento, dopo più di un anno dal tragico omicidio avvenuto lo scorso 17 giugno al culmine di una lite avvenuta in Piazza Dante, a Canicattì. Marco Vinci, quella sera aveva difeso una professoressa che pare fosse stata importunata dall’aggressore, Daniele Lodato, uccidendo con due fendenti, uno dei quali, pare, abbia raggiunto il cuore.

 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.