Agrigento, Comuni, Politica

Fabio La Felice (FdI): bonus alimentare colossale bluff, dal Governo briciole agli agrigentini

Questo articolo è stato visto 218 volte.

Il portavoce provinciale di Fratelli d’Italia, Fabio La Felice, esprime il proprio pensiero sugli aiuti economici stanziati dal Governo per l’emergenza alimentare ed afferma: “I 400 milioni di euro annunciati dal Governo PD-M5S e destinati, sotto forma di buoni spesa alle famiglie italiane indigenti, sono nella sostanza un colossale bluff. Alla provincia agrigentina, infatti, spetterebbero appena 4,3 milioni di euro da suddividere tra i 43 Comuni del territorio, ed alla città di Agrigento andrebbero miseri 444.627,71 di euro, una somma assolutamente irrisoria visto che il tanto sbandierato bonus, secondo un rapido calcolo e tenuto conto dei dati ISTAT sulla povertà assoluta in Sicilia e della situazione demografica agrigentina, si ridurrebbe a poche decine di euro per nucleo familiare, e tutto ciò nel momento in cui il Governo, inopportunamente ed in piena emergenza sanitaria ed economica nazionale, eroga 50 milioni di euro alla Tunisia, 21 milioni di euro alla Bolivia e sta per finanziare, con ben 500 milioni, il fondo di cooperazione internazionale destinati ai paesi in via di sviluppo, risorse ingenti che si sarebbero potuto utilizzare per aiutare le nostre famiglie e per acquistare dispositivi di protezione e ventilatori polmonari per i nostri ospedali.

Se il Governo vuole dare davvero un concreto aiuto alle famiglie in difficoltà economica,  accolga la proposta fatta dal gruppo parlamentare di Fratelli d’Italia, e dalla Presidente Giorgia Meloni, ed accrediti subito, per il mese di Aprile, 1.000 euro sul conto corrente di tutti gli italiani che ne facciano richiesta, si verificherà in seguito, ad emergenza finita, a chi tale somma verrà elargita a titolo di bonus e chi, invece, dovrà restituirla ratealmente e, ovviamente, senza interessi”.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.