Comuni, Cronaca, Palma di Montechiaro

Fermi i bus extraurnani. Il sindaco ha incontrato le aziende

Questo articolo è stato visto 130 volte.

Da oggi, gli autisti dei pullman extraurbani delle Autolinee Licata (Sal e Ata) che trasportano i pendolari, non solo studenti, sono fermi per il mancato pagamento delle ultime tre mensilità. Una situazione difficile visto che per motivi burocratici non sono pervenute nelle casse dell’azienda di trasporti gli emolumenti. Tutto ciò ha provocato e continua a provocare disagi a centinaia e centinaia di pendolari. Anche Palma di Montechiaro, naturalmente, è coinvolta.

Il sindaco Stefano Castellino e l’assessore alla Solidarietà sociale Annamaria Sanfilippo, stamani, hanno incontrato i fratelli Marco e Giuseppe Licata per fare il punto della situazione.

“Abbiamo promesso che a giorni il nostro comune salderà il dovuto all’azienda Licata – dicono il sindaco e l’assessore Sanfilippo – faremo la nostra parte. E’ una cifra che non risolverà tutti i problemi, mi auguro che anche gli altri comuni faranno lo stesso, ma quantomeno con il nostro debito saldato, la ditta Licata potrà pagare parte degli arretrati ai lavoratori. Lo sciopero ha penalizzato la mia cittadinanza, proprio per questo motivo mi sono subito attivato e, a tal proposito, ringrazio il prefetto che si è attivato per superare questo stato di cose. Il nuovo percorso con i pendolari che abbraccerà anche la zona di Brancatello, a causa dello sciopero, partirà soltanto da lunedì prossimo”.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.