Agrigento, Basket, Sport

Finale “amaro”, la Fortitudo Agrigento perde contro Rieti

Questo articolo è stato visto 52 volte.

La Fortitudo Agrigento esce sconfitta dal Palasojourner. A vincere è Rieti che si impone con il punteggio di 81 a 64.

Coach Ciani, in partita, perde uno dei suoi giocatori migliori, Lorenzo Ambrosin. Il biancazzurro si fa male alla caviglia durante un contrasto di gioco. Al pronti via Agrigento parte bene, riuscendo a sorprende le manovre di Rieti. Il sorpasso dei padroni di casa è firmato da Jones. Agrigento alza la testa e si affida ad un superbo Amir Bell. E’ il play americano a stoppare sotto canestro le incursioni dei padroni di casa. Quaglia infila una tripla, ma il primo quarto lo porta via Rieti, che si impone con il punteggio di 20 a 17.

Nel secondo periodo di gioco i biancazzurri si affidano al duo Quaglia – Pepe, il sorpasso è servito. Rieti si affida a Vildera ed è ancora contro sorpasso. Pepe prova la tripla ma sbaglia. La partita si gioca punto a punto, Cannon serve Quaglia, ed è canestro. Il secondo periodo di gioco si chiude con il punteggio di 20 a 17.

Rieti scava il solco della vittoria nel terzo periodo di gioco. Ad aprire, però, il periodo è una tripla di Tommaso Guariglia.  Amir Bell tenta la giocata solitaria e non sbaglia. Rieti trova Jackson e sono punti.  Non molla ancora Amir Bell, canestro. I padroni di casa trovano Vildera e sono ancora punti pesanti. Sul parquet Edo Fontana, suo il canestro del – 13. I padroni di casa portano via il terzo periodo di gioco.

Nell’ultimo quarto, coach Ciani, si affida a Simone Pepe. Suoi i punti che provano a tenere in partita, Agrigento. Amir Bell cattura un rimbalzo difensivo e lancia i suoi, ma Fontana sbaglia. I canestri arrivano da Carenza ed ancora Jones. I padroni di casa scappano via, Agrigento prova a rimanere agganciata, grazie ai canestri di Simone Pepe. In campo, a quattro minuti dalla fine dell’ultimo periodo, anche il play Giuseppe Cuffaro. Rieti alza la difesa e vince la partita. Il match termina con il punteggio di 81 a 64, top scorer per Agrigento Simone Pepe, segue Jalen Cannon.

Tabellino

Zeus Energy Group Rieti – M Rinnovabili Agrigento 81-64 (20-17, 19-16, 23-16, 19-15)

Zeus Energy Group Rieti:  Vildera 21 (10/14, 0/0),  Jones 16 (3/7, 2/3),  Jackson 13 (4/5, 1/3),  Carenza 11 (3/5, 1/2), Casini 8 (1/2, 2/4),  Toscano 5 (2/3, 0/1),  Conti 4 (2/4, 0/0),  Tomasini 2 (1/4, 0/3),  Bonacini 1 (0/1, 0/1),  Berrettoni 0 (0/1, 0/0),  Finco 0 (0/1, 0/0). All Rossi

Tiri liberi: 11 / 14 – Rimbalzi: 30 11 + 19 (Giovanni Vildera 11) – Assist: 19 (Antino Jackson 10)

M Rinnovabili Agrigento:  Pepe 17 (3/6, 2/7),  Cannon 16 (7/8, 0/3),  Bell 8 (2/4, 1/1),  Guariglia 8 (1/4, 2/4),Fontana 5 (1/3, 1/2), Quaglia 5 (1/1, 1/1),  Sousa 3 (1/4, 0/2), Ambrosin 2 (1/5, 0/1), Evangelisti 0 (0/1, 0/1),  Cuffaro 0 (0/0, 0/0). All Ciani, ass Dicensi

Tiri liberi: 9 / 17 – Rimbalzi: 27 11 + 16 (Amir Bell, Tommaso Guariglia, Edoardo Fontana, Dimitri Sousa 4) – Assist: 16 (Simone Pepe 6)

Coach Ciani: “Per venti minuti abbiamo giocato una pallacanestro che è nelle nostre idee. E’ chiaro, che poi, l’ennesimo infortunio di quest’anno, quello di Ambrosin ci ha tolto ancora qualcosa. Non siamo stati alla pari per quello che abbiamo fatto vedere nei primi due quarti. Abbiamo ignorato quelle che sono le nostre idee, sia quelli che sono i nostri terminali offensivi che hanno visto ben pochi palloni. Non è stata una prestazione all’altezza. Siamo in un finale di stagione in calando, per gli strani incastri di questo campionato, i risultati di questa sera ci danno ancora una chances per i play off. Noi riposeremo, gli altri saranno i padroni anche del nostro destino. Se la matematica ci darà la possibilità di andare, vuol dire che per quello che abbiamo fatto prima di quest’ultimo mese, non è stato vano. Noi, nelle prime nove posizioni ci siamo stati sempre, non siamo mai usciti. Nell’ultimo mese abbiamo fatto troppo poco. Se il fato ci darà quella possibilità avremo due settimane per e per provare a vivere meglio questi play off”.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.