Agrigento, Comuni, Politica

Giorgia Iacolino: Limitazioni severe per locali,pub e ristoratori-Serve una riflessione

Questo articolo è stato visto 319 volte.

“Le recenti decisioni del Comitato dell’Ordine pubblico,seguite da quelle del sindaco di Agrigento, in ordine alla chiusura anticipata per ristoratori alle 24.00 ed alla limitazione del consumo di bevande alcoliche da asporto a partire dalle 21.30 sino al 30 giugno 2020, seppur orientate dalla apprezzabile intenzione di ridurre gli assembramenti, rappresentano un ostacolo in più per gli operatori commerciali già fortemente penalizzati dalla pandemia.Senza contare che il ricorso agli assembramenti è il più delle volte collegato a comportamenti inappropriati di ragazzi che pure vogliono riconciliarsi con la normale vita di relazione.Serve allora una riflessione delle Autorità preposte ,che , con una curva di contagi estremamente favorevole ed in una stagione corta come l’estate , conclude Giorgia Iacolino,contemperi la primaria esigenza di salute pubblica con quella di iniziativa economica degli operatori economici, pub, bar e ristoranti e ambulanti, anche attraverso il condivisibile rafforzamento delle attività di pattugliamento e controllo, già deciso dal Comitato per l’Ordine pubblico, e con la consapevole assunzione di comportamenti responsabili dei giovani della nostra comunità“.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.