Agrigento, Sport

Giro d’Italia 2020. Ad Agrigento vince Diego Ulissi. Battuti in volata Sagan e Honoré!

Questo articolo è stato visto 373 volte.

Diego Ulissi si è imposto nella seconda tappa del Giro d’Italia, da Alcamo ad Agrigento di 149 km. Filippo Ganna resta in maglia rosa. Il corridore della UAE Emirates, al settimo successo di tappa al Giro, ha preceduto sul traguardo in volata Peter Sagan. Tappa che ha visto una fuga fin dai primi chilometri, con protagonisti  Thomas De Gendt, Mattia Bais, Alessandro Tonelli, Ben Gastauer ed Etienne Van Empel. I battistrada arrivano anche ad avere oltre 4′ di vantaggio, prima del naturale rientro del gruppo a una decina di km dall’arrivo. La bagarre si scatena sull’ultima ascesa verso Agrigento (pendenze fino all’8%): i ‘big’ resistono, a spuntarla è Ulissi che batte in volata Sagan. Ottavo Vincenzo Nibali. Da segnalare il ritiro per problemi di stomaco di Alexander Vlasov, con l’Astana che in due giorni ha perso i riferimenti in salita per Fulglsang, dopo l’incidente che ha tolto dalla corsa Lopez nella crono di apertura. Lunedì il primo arrivo in salita con la terza tappa, da Enna all’Etna di 150 km. Frazione molto mossa, che avrà il suo clou con il traguardo posto ai 1793 metri di Linguaglossa Piano Provenzana.

l’ordine d’arrivo della 2^ tappa

1) Diego Ulissi (UAE Emirates) in 3h 24’58”
2) Peter Sagan (Bora) s.t.
3) Mikkel Honorè (Deceunick-Quick Step) s.t.

Percorso
Tappa breve con la prima parte piuttosto articolata in saliscendi e numerose curve nel trapanese verso la Valle del Belice. Seconda quasi interamente su strade a scorrimento veloce e senza veri attraversamenti di centri urbani. Lasciata Alcamo si procede per saliscendi attraverso Calatafimi, Salemi, Santa Ninfa, Partanna fino a entrare nella strada a scorrimento veloce che, lungo la costa,con alcuni saliscendi con pendenze moderate porta a 4 km dall’arrivo alla valle dei Templi ai piedi di Agrigento.
Ultimi km
Ultimi chilometri tutti in salita attorno al 5% con un breve tratto attorno al 9% a 2.5 km dall’arrivo. La strada è larga ben pavimentata caratterizzata da una serie di brevi rettilinei e semicurve. Rettilineo finale di 250 m su asfalto (largh. 8 m).

 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.