Agrigento, Comuni, Cronaca

“Grazie per averci salvati”: riconoscimenti per il lavoro del personale dell’Urp. Una coppia di romani ringrazia per l’assistenza ricevuta

Questo articolo è stato visto 204 volte.

Grazie per averci salvati…”: arrivano nuovi riconoscimenti per il lavoro che viene giornalmente svolto dal personale dell’Ufficio Relazioni con il pubblico del Libero Consorzio di Agrigento.

L’ultimo, in ordine di tempo, è giunto da una coppia di turisti romani che nei giorni scorsi ha soggiornato ad Agrigento e che chiesto  assistenza al personale dell’Urp, narrandolo poi, sulla pagina Facebook “Urpinforma”.

“Lo staff dell’Urp di Agrigento – ha scritto Fabiana P. – ci ha letteralmente salvati dal rischio di non riuscire a tornare a casa. La città non è adatta al turista ma grazie alle indicazioni e alla grande disponibilità e pazienza del personale Urp, siamo riusciti a venirne a capo”.

La coppia di turisti ha infatti avuto due tipi di problemi: il primo legato al ritorno dalla visita serale alla Valle dei templi. Gli autobus urbani, com’è noto, coprono l’ultima tratta alle 22,00 circa, per cui, chi esce dalla Valle dopo quell’ora, rimane inevitabilmente a piedi.

“Abbiamo preso un taxi – racconta la donna – e per fare 4 chilometri hanno preteso una cifra a nostro avviso non proporzionata al servizio reso e alla nostra richiesta di azionare il tachimetro ci è stato risposto che non era possibile farlo”.

I due turisti romani hanno poi dovuto affrontare il problema del ritorno a casa previsto per la giornata di domenica.

“Non potevamo immaginare che l’aeroporto di Comiso fosse così mal collegato – hanno spiegato – e questo ha rischiato di farci perdere il volo. Solo l’aiuto di uno degli impiegati ci ha salvati perchè è riuscito a contattare un servizio navetta che per 20 euro ci ha portati a destinazione. Consigliamo a chiunque vada in visita ad Agrigento – conclude Fabiana P. nel suo post – a rivolgersi all’Urp del Libero Consorzio per trovare le soluzioni più idonee ad ogni tipo di problema”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.