Agrigento, Cronaca, Grotte

Grotte, ucciso a coltellate tabaccaio. Agguato avvenuto sotto casa

Questo articolo è stato visto 624 volte.

La vittima si chiamava Roberto Chiarenza ed era noto nel piccolo paese dell’ agrigentino. A ucciderlo sarebbe stato il fratello Pietro Chiarenza. I Carabinieri stanno cercando di risalire al movente del delitto.

Omicidio questa mattina in provincia di Agrigento. A Grotte un uomo ha ucciso il fratello a coltellate. La vittima si chiamava Roberto Chiarenza  e aveva 56 anni. I Carabinieri hanno fermato il fratello maggiore Pietro di 64 anni.

Stando alla prima ricostruzione, Pietro Chiarenza, avrebbe atteso il fratello sotto casa. La vittima era il titolare di una tabaccheria. I due vivevano insieme nella sua abitazione, in un appartamento che si trova sopra l’esercizio commerciale.

La procura ha immediatamente aperto un’inchiesta, coordinata dal pm Cecilia Baravelli. Gli investigatori stanno ricostruendo la dinamica e il movente dell’omicidio.

 La vittima in passato era stato indagato per atti  persecutori, ma era stato assolto a fine processo.

 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.