Calcio, Favara, Messina, Sport, VIDEO

Il Pro Favara apre la strada alla rimonta del Sant’Agata.

Questo articolo è stato visto 315 volte.

Continua il periodo nero della Pro Favara, sconfitto in casa dal quotato Sant’Agata, che accorcia le distanze della capolista Licata. Solo il mercato potrà salvare una squadra che sembra alla deriva. Stavolta, però la sconfitta se l’è andata a cercare, anche se gli ospiti alla avrebbero potuto vincere lo stesso. L’errore imperdonabile che ha contribuito a determinare l’ennesimo ko, l’ha commesso Priolo, che al 55’ a gioco fermo, con la sua squadra in vantaggio, si è fatto espellere per avere mandato a quel paese l’arbitro. I padroni di casa, dopo avere subito gli attacchi del Sant’Agata, erano riusciti a sbloccare il risultato al 18’ con Mathias Ferraro che aveva battuto Ingrassia con un tiro di sinistro. Nella ripresa, dopo l’espulsione di Priolo. Il S. Agata con un uomo in più stringe i tempi e mette alle corse la Pro Favara. Al 68’ Giannatasio con un gran tiro in diagonale batteva Chimenti. Gli attacchi ospiti continuano e al 81’ arrivava il gol del successo con un colpo di testa di Biondo. Il finale è abbastanza arroventato e nel recupero Cicirello viene espulso per gioco falloso. L’ultimo vano disperato tentativo del Pro Favara è di Contino al 94’ colpo di testa centrale.

Pro Favara: Chimenti, Sanè, Di Marco, Ferraro (90’ Alù), Fallea, Iannello, Spina (60’ Sammartino), King, Contino, Priolo, Piraneo. All. Balsamo.

Città di Sant’Agata: Ingrassia, Scaffidi, Bontempo, Giannatasio (76’ Mantovano), Miceli, Tricamo (60’ Scolaro), Costa, Severino (79’ Pino), Cicirello, Zingales. All. Venuto.

Arbitro: Fabio Limonta di Lecco.

Assistenti: Giuseppe Sirna e Michael Carpinato di Acireale.

Reti: 18’ Ferraro, 68’ Giannatasio, 81’ Biondo.

Note: Espulsi: 55’ Priolo e al 94’ Cicirello.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.