Comuni, Cultura & Spettacolo, Porto Empedocle

Iniziative in concomitanza con il 150° anniversario dell’istituzione del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera ed il 100° anniversario dell’entrata dell’Italia nella I guerra mondiale

Questo articolo è stato visto 518 volte.

Capitaneria di porto - Guardia Costiera - Com. Massimo Di Marco (3)10:15 – Oggi è stato inaugurato, presso la Torre Carlo V di P. Empedocle, un percorso didattico-espositivo organizzato dagli studenti della scuola media statale Luigi Rizzo e dalla Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di P. Empedocle. L’evento è stato organizzato nell’ambito del progetto curriculare “Un mare di sapere”, e vedrà gli alunni delle classi 1^ e 2^ dell’istituto scolastico impegnati come ciceroni lungo un percorso didattico-espositivo in cui saranno illustrati i materiali raccolti e le ricerche effettuate dagli stessi studenti sui seguenti temi: storia del Corpo delle Capitanerie di Porto (di cui quest’anno ricorre il 150° anniversario dell’istituzione); 100° anniversario dell’entrata dell’Italia nella I guerra mondiale (con alcuni episodi di particolare rilevanza, come l’eroica impresa di Luigi Rizzo – cui è intitolata la scuola media – ed il salvataggio dell’esercito serbo-montenegrino da parte delle Capitanerie di Porto e della Marina Militare); il soccorso in mare; simboli e bandiere; strumenti nautici; unità navali della Guardia Costiera e della Marina Militare.

La mostra sarà aperta al pubblico giovedì 21 e venerdì 22 maggio, dalle ore 9.00 alle 13.00. Nella sala al 1° piano della Torre Carlo V (resa disponibile grazie alla consueta collaborazione dell’Amministrazione Comunale), oltre a materiale nautico e documenti d’interesse storico-archivistico, saranno esposte anche divise storiche della Grande Guerra, messe a disposizione dalla Capitaneria di Porto di Siracusa (dove sono custodite) e dagli eredi della Medaglia d’Oro al Valor Militare Francesco Angelino, marinaio scelto, insignito di diverse decorazioni per azioni di forzamento dei porti di Trieste e Pola (a seguito di quest’ultima subì l’amputazione del braccio sinistro e fu fatto prigioniero dagli austriaci), scomparso a Siracusa nel 1990 all’età di 97 anni.

La mostra si inquadra nell’ambito delle specifiche iniziative legate al recupero della memoria storica del territorio, in concomitanza con il 100° anniversario dell’entrata dell’Italia nella I Guerra Mondiale (d’intesa con la Prefettura di Agrigento, al fine di valorizzare i temi legati alla pace, alla memoria dei caduti ed alla salvaguardia della vita umana) e con il 150° anniversario dell’istituzione del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera (che ricorre il 20 luglio di quest’anno). Le precedenti attività hanno riguardato la partecipazione della Capitaneria di Porto di P. Empedocle alle “Giornate di Primavera” del FAI (con il coinvolgimento di alcuni istituti scolastici), visite guidate a bordo di pattugliatori d’altura della Guardia Costiera in favore dell’Accademia di arte, cultura e legalità di Favara, la presenza della Guardia Costiera (quale’ istituzione madrina’) alla 7^ edizione della “Festa della Legalità” di Favara dedicata, quest’anno, alla solidarietà ai rifugiati ed ai migranti.

dalla CAPITANERIA DI PORTO – GUARDIA COSTIERA di PORTO EMPEDOCLE

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.