Agrigento, Comuni, Cultura & Spettacolo

Open Day all’Istituto comprensivo Agrigento Centro

Questo articolo è stato visto 387 volte.

 L’istituto comprensivo Agrigento Centro ha aperto la scuola al territorio per presentare la sua offerta formativa.

Sono stati tre pomeriggi dedicati all’open day e ad attività laboratoriali.

Martedì scorso, 17 dicembre,  ha aperto le porte, la scuola Garibaldi, con l’allestimento di antiche botteghe e cibi sulle tradizioni popolari siciliane.

Nell’aula polifunzionale del plesso, infatti,  sono stati accolti i numerosi visitatori ai quali è stata presentata l’offerta formativa della scuola inerente  ai progetti curriculari ed extracurriculari, ai servizi e agli spazi del plesso.
Alunni e docenti della scuola agrigentina sono stati i protagonisti di una nuova esperienza dedicata alla realizzazione di  laboratori culinari , grafico-pittorici , plastici e testi multimediali.
I docenti,gli alunni ,grazie alla fattiva collaborazione delle famiglie, hanno realizzato dei veri e propri laboratori manuali e messo in scena le “putie” di un tempo.
La putia del pane,della pasta,della frutta e verdura,dei dolci e dei legumi sono state allestite con cura e nei minimi particolari nei corridoi della scuola.
Coinvolgente, poi, l’orchestra  musicale ed il coro degli alunni della scuola  secondaria  e della Scuola Primaria. Un pomeriggio,quindi,  all’insegna dell’accoglienza  e della valorizzazione delle competenze  di tutti gli studenti. Tema conduttore della manifestazione  “includiAMOarte per saper essere”.

È stato possibile, inoltre, visitare i locali del plesso Lauricella, che per l’occasione ha preparato laboratori culinari, creazioni artistiche ma anche canti, cori e novene con la partecipazione delle mamme e dei nonni.

L’Open Day si concluderà oggi pomeriggio, 19 dicembre, alle ore 16:30, al plesso Pirandello per presentare le tante creazioni artigianali ad opera degli alunni.

Il dirigente scolastico, la Professoressa Anna Gangarossa, ha voluto per quest’anno degli Open day originali e vivi, per mostrare ai visitatori non solo i locali e l’offerta formativa, ma anche dei laboratori creativi, con alunni e docenti al lavoro, che mostrassero al territorio come è abituata a operare la scuola.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.