Open Day e Innovazione al Circolo Didattico Don Bosco in occasione della Festa Nazionale Del Pnsd

Questo articolo è stato visto 803 volte.

Anche quest’anno scolastico il M.I.U.R. promuove la Festa del Piano Nazionale Scuola Digitale in scena dal 18 al 20 Gennaio 2018 a Bologna e, in contemporanea, in tutte le istituzioni scolastiche che vorranno aderire con iniziative ed eventi legati al digitale nella propria scuola. Un’occasione virtuosa per promuovere in tutte le scuole una riflessione attiva sul percorso di crescita dell’innovazione digitale nelle scuole, attraverso i contenuti e le azioni del Piano, per la realizzazione di molteplici azioni e buone pratiche educative.

Il Piano Nazionale Scuola Digitale è il documento di indirizzo del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, per il lancio di una strategia complessiva di innovazione della scuola italiana e per un nuovo posizionamento del sistema educativo nell’era digitale. Il PNSD è stato varato dal Governo con l’obiettivo

 

 di fornire a tutte le scuole le condizioni di accesso alla società dell’informazione, per fare in modo che il “Diritto a Internet” diventi una realtà tangibile e per coprire l’intera filiera dell’accesso digitale della scuola. Il circolo didattico statale “Don Bosco” di Canicattì, con la direzione impeccabile della dott.ssa Giuseppa Cartella, ha dato vita a un imperdibile e appassionante “Open Day” con numerose attività condotte dai piccoli dell’infanzia e della primaria, coordinati al meglio da tutti i docenti dell’istituto.

Una giornata ineccepibile ricca di occasioni formative particolarmente innovative: Laboratori multimediali, luoghi imprescindibili per l’incontro tra sapere e saper fare; Coding e pensiero computazionale, in coerenza con il Code Week e l’ora del codice, progetti a cui la scuola aderisce per rafforzare le competenze relative alla comprensione e alla produzione di contenuti dell’universo comunicativo digitale, promuovendo l’alfabetizzazione informatica e la cittadinanza digitale, nonché information literacy e digital literacy; divertenti iniziative di Gamification come “Il gioco dell’oca” per imparare in modo ludico; Making e laboratori creativi di cucina e di arte per passare da una didattica unicamente trasmissiva a una didattica attiva, promuovendo ambienti digitali flessibili; non sono mancati momenti di intrattenimento con esibizioni canore, di danza e flashmob. Fulcro dell’Open Day la presentazione del PTOF da parte della Dirigente Cartella per promuovere e divulgare le metodologie, le proposte didattiche d’avanguardia e l’identità caratterizzante di questa istituzione d’eccellenza.

Dalle ore 9.00 alle 18.00 tutti i plessi della “Don Bosco” si sono trasformati così in scenari di apprendimento, crescita e condivisione per ripensare la scuola come interfaccia educativa aperta al territorio. Soddisfatta ed entusiasta la Dirigente Cartella che ha dichiarato: “L’open Day è un momento irrinunciabile per tutta la comunità scolastica, abbiamo lavorato con grande impegno perché fosse un giorno all’insegna del dialogo, del confronto e dell’interazione con i nostri alunni e le loro famiglie perché crediamo fortemente che una buona scuola sia concretizzabile solo nella fiducia vicendevole che cresce con relazioni positive e propositive, da attuare mediante una didattica esperenziale, personalizzata e al passo con i tempi”.

Replica con un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*