Comuni, Cultura & Spettacolo, Porto Empedocle, VIDEO

Puntata agguerrita per la città marinara, ma vince con la doccia. Si riconferma vincitore del fine settimana

Questo articolo è stato visto 858 volte.

E’ partita alle 11:10, con un punto in svantaggio la squadra di Porto Empedocle, nel programma di Raidue, “Mezzogiorno in Famiglia”, condotto da Adriana Volpe, Sergio Friscia e Massimiliano Ossini. La squadra siciliana, si è scontrata con il comune Ligure di Noli, in provincia di Savona.

In collegamento da Porto Empedocle è stata Claudia Andreatti, mentre per il comune di Noli, Eleonora Cortini, dove oltre ai giochi hanno mostrato il territorio e la cultura religiosa e culinaria delle due città.

Si inizia in studio, con il gioco de “Il Bersaglione”, punto aggiudicato alla squadra di Noli. In collegamento dalle due piazze italiane, le due squadre, con il gioco della “Traversata“, dove un’altro punto va, alla Squadra di Noli. Dallo studio, i conduttori lanciano il gioco del “Quante ne so“,  dove il primo punto, va alla squadra di Porto Empedocle. Con questo gioco, il punteggio è di 3-1 per la squadra di Noli.  Con il gioco “Prendi una matita”, che finisce in parità, entra in scena la fortuna, con la “monetina” con  il “testa o croce”, e così si aggiudica la gara la squadra di Porto Empedocle. Dopo il collegamento con Noli e Porto Empedocle, con le inviate Eleonora Cortini e Claudia Andreatti, si riprende dallo studio con il gioco de “Io Canto”,  con il televoto, andato al Comune di Noli.  Si continua con la musica dallo studio con il gioco “Un sacco di parole“, il Comune di Noli si aggiudica anche questo punto. Siamo all’ultimo gioco “Grazie dei Fiori” che il Comune di Porto Empedocle, si aggiudica anche questo punto.

A questo punto il risultato finale è di 5 per il Comune di Noli mentre 3 per la città marinara. Sotto la doccia va, il Comune di Noli, con  Davide, che non riesce allo scoccare dei 30 secondi, a bloccare il tempo e aggiudicarsi la puntata. Quindi si riconferma il Comune di Porto Empedocle, campione in carica.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.