Cronaca, Province, Trapani

Riaperta la galleria Segesta.

Questo articolo è stato visto 129 volte.

In occasione della visita in Sicilia del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, è stato effettuato un sopralluogo con i tecnici Anas sulla galleria Segesta dell’autostrada A29dir “Alcamo-Trapani”, dove nei giorni scorsi sono stati ultimati gli interventi per l’adeguamento agli standard delle reti Trans European Network ed è stata riaperta al traffico.

Le lavorazioni per i bypass hanno comportato, inizialmente, la chiusura della galleria in direzione Alcamo e, successivamente, quella della canna in direzione Trapani.

La galleria Segesta è costituita da due fornici di lunghezza pari a 1680 metri ciascuno e fa parte della rete stradale Transeuropea (TEN).

L’adeguamento della canna in direzione Trapani, in ottemperanza alle Direttive Europee per la sicurezza delle gallerie, ha previsto un investimento complessivo di 16 milioni di euro, ripartiti in interventi di adeguamento delle strutture, per 9 milioni di euro, e degli impianti tecnologici, per 6 milioni di euro, oltre a un milione relativo ai costi per la sicurezza.

Gli adeguamenti strutturali hanno comportato il risanamento del rivestimento interno, l’installazione dei New Jersey di protezione laterale oltre che la realizzazione, come detto, dei tre bypass pedonali tra le due carreggiate e il risanamento del preesistente bypass carrabile.

Per quanto riguarda gli adeguamenti tecnologici, sono stati realizzati nuovi impianti di illuminazione e ventilazione, segnaletica luminosa, impianto radio, sistemi SOS, di diffusione sonora, telecontrollo, videosorveglianza, rilevazione incendi e impianto idrico antincendio.

Fino al 28 giugno, al fine di consentire il completamento delle attività, saranno attuati restringimenti di carreggiata, in entrambe le direzioni, con chiusura alternata delle corsie di marcia o di sorpasso, a seconda delle necessità del cantiere.

L’avvio dei lavori per l’ammodernamento delle strutture e degli impianti tecnologici all’interno della seconda canna, in direzione Alcamo, è invece previsto nel corso del prossimo anno.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.