Aragona, Comuni, Politica

Salvatore Parello, esprime soddisfazione e compiacimento per l’elezione di Lillo Valvo

Questo articolo è stato visto 532 volte.

Il coordinatore provinciale del “Movimento Pensiero Libero“, Salvatore Parello, esprime soddisfazione e compiacimento per l’elezione di Lillo Valvo quale Presidente del Consiglio Comunale di Naro, eletto alle ultime amministrative nelle lista a sostegno del neo Sindaco Maria Grazia Brandara, proprio in quota al movimento di cui lo stesso Valvo è stato uno dei fondatori.

L’esperienza, la caratura morale e la rettitudine – sottolinea Salvatore Parello – contraddistinguono il percorso politico del neo Presidente, un uomo che ha sempre operato senza mai perdere di vista i principi e i valori fondanti della nostra società. Il contributo che potrà fornire alla nuova amministrazione comunale sono certo che sarà determinante per la rinascita di Naro. Il ruolo di rilievo che il consiglio comunale ha scelto di conferirgli è riscontro palese di come la sua figura sia percepita e apprezzata per le sue doti umane e per l’elevato spessore culturale e politico ed in considerazione del fatto che tale ruolo era stato dallo stesso ricoperto già in passato. Riconoscimenti istituzionali di questo livello – evidenzia inoltre Salvatore Parello – devono inorgoglire il Movimento “Pensiero Libero” che in questi giorni è direttamente impegnato a sostegno della propria candidata Giorgia Iacolino nella lista di Forza Italia per la circoscrizione Sicilia e Sardegna. Continua, pertanto, attraverso la giovane e brillante candidatura di Giorgia Iacolino l’impegno del Movimento a sostegno di quelle risorse intellettuali che possono e sanno affermarsi sul territorio, e che oltre al consenso elettorale, possono arricchire le amministrazioni della cosa pubblica garantendo così un’azione politica concreta ed efficiente.

L’alto incarico istituzionale affidato a Lillo Valvo nella sua Naro  e la candidatura di Giorgia Iacolino alle Elezioni Europee del prossimo 26 maggio – conclude Parello – devono fungere da stimolo affinché si dia fiducia e ampio consenso a chi si spende quotidianamente avendo a cuore il proprio territorio avendo e ponendosi quale unico obiettivo il bene comune”.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.