Comuni, Politica, Siculiana

Siculiana. Vita Maria Mazza chiede la riapertura della banca Unicredit: “Notevoli disagi per i cittadini”

Questo articolo è stato visto 663 volte.

Il capogruppo all’opposizione del gruppo consiliare “Cittadini protagonisti” del comune di Siculiana, l’avvocato Vita Maria Mazza, ha scritto una lettera ai vertici della banca Unicredit, e per conoscenza anche al sindaco Lauricella, per chiedere la riapertura immediata della filiale di Siculiana, chiusa da oltre tre settimane a seguito dell’emergenza Covid-19. La chiusura dell’unico istituto bancario presente a Siculiana – denuncia Mazza – sta causando notevoli disagi e problemi all’intera popolazione ed in particolare agli operatori economici del luogo, ai commercianti e agli anziani, i quali sono costretti a recarsi presso le filiali degli altri comuni della provincia per effettuare le normali operazioni di prelevamento e/o versamento. E ciò in un momento storico in cui l’emergenza Coronavirus rende oltremodo pericoloso per la salute dei cittadini ogni trasferta fuori dal comune di residenza. L’avvocato Mazza, dunque, sottolineando il fatto che l’attività ed i servizi bancari rientrano tra i “servizi essenziali” come precisato nell’ultimo D. P. C. M., chiede ai vertici nazionali dell’istituto bancario Unicredit Spa che venga posta in essere ogni attività necessaria volta alla riapertura immediata dell’Agenzia di Siculiana.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.