Torneo Brucato oggi la finale Allievi tra Agrigento e Palermo. A Favara il fischio di inizio è alle 14,30.

Questo articolo è stato visto 201 volte.

Allenamento di rifinitura ieri pomeriggio allo stadio Totò Russo di Aragona per la rappresentativa Allievi di Lillo Giardina in vista della finale del Torneo Pietro Paolo Brucato, che la Delegazione di Agrigento giocherà questo pomeriggio, con inizio alle 14,30 allo stadio Bruccoleri di Favara, contro il Palermo. La formazione agrigentina arriva a questa finale dopo avere superato la prima fase, chiudendo al secondo posto dopo avere battuto il Siracusa per 2-0, l’Enna per 3-0, e perduto per 2-1 contro il Catania. In semifinale i ragazzi di Giardina e Aruta hanno superato il Caltanissetta per 1-0. Quella agrigentina è una bella rappresentativa con una difesa molto forte composta dai portieri Trupia e Todaro Tilli, i difensori centrali Arcieri, Pesarini e Pontini e gli esterni bassi Cardilicchia e Magliarisi. Il centrocampo è molto manovriero con i centrali Milioto e Greco a dettare i tempi, supportati dagli eterni Vaccarello e Saccà. In avanti Lauria, Traina, Foti e Guadagnoli sono le punte di diamante. Diverse comunque le alternative con Zambito, Marchese, Ciaco, Bellanca, Danelli e Piscopo, che hanno contribuito a portare l’Agrigento in finale. Lo staff è di tutto rispetto con gli allenatori Lillo Giardina e Sossio Aruta che sono supportati dal medico sociale Pietro Curella e dal dirigente responsabile Tonino Butera con la super visione di Angelo Caramanno, vice delegato della FIGC di Agrigento. << Siamo molto soddisfatti per avere conquistato questa importante finale – dice mister Giardina –  proveremo fino in fondo a vincerla anche se contro il Palermo non sarà facile. In ogni caso e a prescindere dal risultato di oggi è stato importante formare un bel gruppo che si è divertito giocando a calcio e mi auguro che alcuni di loro, perché lo meritano, saranno chiamati nella rappresentativa regionale per il torneo delle Regioni che si svolgerà in Abbruzzo >>.

Replica con un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*