Calcio, Palermo, Sport, VIDEO

Trionfo Marineo, si vola in Eccellenza. Un gol di Scarpinato ai supplementari per rompere il lungo equilibrio, Misilmeri ai play off.

Questo articolo è stato visto 578 volte.

Il Marineo vola in Eccellenza grazie al suo uomo simbolo, Santino Scarpinato che ha rotto un equilibrio che da settembre ha caratterizzato il campionato delle due squadre. Marineo promosso e Misilmeri ai play off, quindi dopo una partita bellissima, (soprattutto il primo tempo regolamentare), giocato alla grande da entrambe le squadre che hanno mostrato di essere meritevoli della categoria superiore. La partita si apre con il pressing asfissiante del Marineo che sorprende per le linee verticali un Misilmeri statico. Al 4’ un calcio d’angolo di Lapi non viene intercettato dai difensori biancorossi e Montalbano da pochi passi deposita in rete per il vantaggio del Marineo. Gli uomini di Tumminia accusano il colpo, Ribaudo intuisce il momento degli avversari e prova a velocizzare l’attacco gialloblu. Al 17’ Marineo batte un calcio di punizione dal limite, Volpini nel tentativo di respingere la sfera, maldestramente la piazza sotto l’incrocio dei pali della sua porta; è il 2-0. Il Misilmeri dimostra di essere ancora vivo e sul doppio svantaggio, reagisce. Al 26’ è Cerniglia dal limite a sfiorare il palo di Barone. In quel momento i misilmeresi muovono sulla fascia la pedina Enike, la gazzella nigeriana, inizia così l’operazione di martellamento della difesa marinese. Al 28’ Volpini si prende la sua rivincita personale: su un calcio piazzato vola, su tutti e di testa insacca la palla alle spalle di Barone. Il Marineo accusa il colpo. I difensori di Pagano subiscono le repliche veloci di D’Agostino e Corso. Al 35’ Enike si inventa una fuga sulla fascia, sfalda la difesa del Marineo e serve l’accorrente Albeggiano che di piatto insacca: è il 2-2. Nella ripresa la partita cala di intensità. Al 7’ Enike in contropiede si fa anticipare da Barone. Al 9’ Ribaudo dal limite calcia debolmente a lato. La partita si avvia ai supplementari che si aprono con il gol del Marineo. Al 2’ Arena si inventa un lancio magistrale per Scarpinato che in area misilmerese che batte Buttacavoli. Il Misilmeri accusa il colpo, Arena e Lapi provano a lanciare lungo per chiudere la gara ma i misilmeresi non crollano: anzi al 13’ Corso in area controlla male, poi Vitale ci prova ma spara alto. Al fischio finale dell’Arbitro Saccà nella zona del campo sportivo destinata alla tifoseria marinese scoppia la festa.

Marineo: Barone, Romano, Gullo (75’ Falsone), Marino (75’ Galluzzo), Lepre, Bertolino, Lapi, Di Giovanni, Montalbano (62’ Arena), Ribaudo (10’ Trentacoste PT Supplementare), Scarpinato. All. Giuseppe Pagano.

Don Carlo Misilmeri: Buttacavoli, Sgrò, Volpini (10’ PTS Sole), Enike (10’ PTS La Barbiera), Cerniglia, Albeggiano, D’Agostino (79’ Lo Re), Vitale, Corso, Arnone (68’ Bonanno), Grimaudo (90’ Geraci). All. Giuseppe Tumminia.

Arbitro: Benito Saccà di Messina.

Assistenti: Giuseppe Minutoli e Gerardo Calandra Sebastianella di Messina.

Reti: 4’ Montalbano, 17’ Volpini (autogol), 28’ Volpini, 35’ Albeggiano, 2’PTS Scarpinato.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.