Canicattì, Comuni, Cronaca

Truffa aggravata dall’uso di atto falso, sostituzione di persona, possesso e fabbricazione di documenti d’identificazione falsi. Denunciato

Questo articolo è stato visto 43 volte.

A seguito di attività d’indagine delegata dal Sost. Procuratore, dott.ssa Gloria Andreoli, gli agenti del Commissariato di P.S. di Canicattì, coordinati dal Commissario Capo Francesco Sammartino, hanno denunciato in stato di libertà un cittadino italiano, classe 1987, residente a Ficarazzi (PA) per i reati di truffa aggravata dall’ uso di atto falso, sostituzione di persona, possesso e fabbricazione di documenti d’identificazione falsi. A carico della persona sottoposta alle indagini vi sono numerosi precedenti di polizia per truffa in danno di compagnie assicurative, perpetrate in diverse zone della Sicilia. Nello specifico, il pluripregiudicato, appena riceveva richieste di polizze assicurative da parte di utenti del capoluogo siciliano, era solito contattare vari brocker assicurativi del territorio siciliano, ai quali, fornendo falsa documentazione attestante l’identità del contraente e false ricevute di bonifico bancario, riceveva polizze che poi a sua volta avrebbe rilasciato ad onesti cittadini. A quest’ultimi inoltre l’uomo, utilizzando delle scuse o rendendosi irreperibile, dopo il pagamento, non rilasciava alcun documento assicurativo.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.