Aragona, Canicattì, Comuni, Cronaca, Grotte, Santa Elisabetta

Varie denunce nell’agrigentino da parte dei Carabinieri

Questo articolo è stato visto 2.025 volte.

Vari controlli e denunce effettuati dai carabinieri nei comuni dell’agrigentino ed in particolare:

  • Grotte: Militari locale stazione, ieri poco prima di pranzo, seguito  perquisizione domiciliare a soggetto ben noto alle forze dell’ordine, insospettiti dall’eccessiva presenza di elettrodomestici allacciati alla rete elettrica dell’abitazione, provavano ad abbassare la levetta del contatore e con stupore notavano che la corrente continuava ad alimentare ogni cosa, chiedeva immediato ausilio dei tecnici Enel che accertavano che il contatore era stato aperto e manomesso, e vi era un bypass che collegava direttamente alla rete elettrica, per tanto l’occupante D.M.F.P. 62enne di origini ennesi, veniva tratto in arresto e sottoposto alla misura degli arresti domiciliari presso la propria abitazione in attesa del rito direttissimo.
  • Canicattì: Aliquota radiomobile deferiva due soggetti poiché un 24 enne canicattinese seguito sinistro stradale con altra vettura veniva sottoposto nell’immediatezza dalla militari intervenuti ad accertamenti etilometrici  riscontrando un tasso alcolemico superiore al limite consentito. Inoltre un 35enne rumeno per futili motivi veniva sorpreso a brandire un bastone in legno di cm 68 circa in questa Corso Umberto I contro autovetture di passaggio provocando liei danni ad una di esse (il cui proprietario non ha inteso sporgere querela), per tanto veniva deferito per porto abusivo di oggetto atto ad offendere.
  • Aragona: Deferiti presidente e direttore generale di impresa insistente in zona industriale di Aragona per aver realizzato un soppalco ed annessa tettoia in legno per mq 50 circa senza richiedere alcuna autorizzazione.
  • Santa Elisabetta: 28enne aragonese sorpreso seguito perquisizione personale e veicolare  in possesso di gr 0,2 circa di sostanza stupefacente del tipo hashish, nonché un spinello già confezionato con medesima sostanza. per tanto veniva segnalato alla prefettura di Agrigento quale assuntore di sostanze stupefacenti.

 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*