Comuni, Cultura & Spettacolo, Province, Siracusa

Visitato in lungo e in largo da oltre 900 orientisti il centro storico di Noto

Questo articolo è stato visto 136 volte.

Lunedì 10 febbraio 2020 il bellissimo Centro Storico di Noto è stato visitato in lungo e in largo da oltre 900 orientisti che dotati di mappa di orienteering e divisi in otto categorie di gara (da 11 a 18 anni) sono andati a caccia di lanterne cercando la via più breve possibile per raggiungere i 14 punti di controllo (lanterne) da visitare nel minor tempo possibile. “Un mix fantastico di Sport-Turismo – Cultura-Ambiente che solo l’orienteering sa regalare” , come dichiarato dal Prof. Piero Greco, presidente regionale della FISO Sicilia. L’impianto sportivo realizzato per questa disciplina sportiva (la mappa) utilizza una simbologia specifica internazionale che i partecipanti devono saper riconoscere e interpretare facendo fondo alle proprie conoscenze culturali con nozioni di geografia, geometria e di una buona dose di capacità logiche, concentrazione e ragionamento, insomma uno sport molto formativo e didattico.

La manifestazione valevole come 6^ tappa del 22° campionato scolastico di orienteering ha visto la partecipazione attiva di ben 19 istituti scolastici: Ist. Amari di Linguaglossa, I. C. Farina Basile di Messina, Ist. Rocco Chinnici di Nicolosi, I. C. Dusmet di Nicolosi, Liceo Cutelli di Catania, I. C. D’Amico di Rosolini, Ist. E. Medi di Randazzo, I.C. Guzzardi di Adrano, I.C. De Amicis di Randazzo, I,C, Roccalumera, Ist. L. Radice di Catania, Ist. Grimaldi di Modica, Ist. Raeli di Noto, Ist. K. Wojyla di Catania, Ist. P. Umberto di Catania, Ist. Ruiz di Augusta, I.C. Patti di Trecastagni, I. De Roberto di Zafferana, I.C. Dolci di Priolo.

Appuntamento per la 7^ tappa è prevista il 3 marzo 2020 nel centro storico di Adrano (CT).

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*