Agrigento, Comuni, Politica, Province

Panepinto e Maggio: nuovo ddl governo? ‘NO’ a colpo di spugna su gestione pubblica

Questo articolo è stato visto 567 volte.

11:00 – Acqua. Panepinto e Maggio: nuovo ddl governo? ‘NO’ a colpo di spugna su gestione pubblica

“Calleri e Crocetta non pensino di recepire tout-court le norme sul servizio idrico contenute nello ‘sblocca Italia’ di Renzi perché in questo modo si calpesterebbe il lavoro portato avanti da sindaci, amministratori e comitati, e la volontà espressa chiaramente anche in Sicilia con il referendum del marzo 2011 per il ritorno alla gestione pubblica”. Lo dicono Giovanni Panepinto e Mariella Maggio, parlamentari regionali del PD e promotori del ddl sull’acqua pubblica, a proposito del nuovo disegno di legge del governo depositato dall’assessore all’Energia in commissione all’Ars.

“Appare evidente – proseguono Maggio e Panepinto – che non basterà l’applicazione dell’originale trovata delle ‘Case dell’acqua’ contenuta nel ddl per ripristinare la gestione pubblica delle risorse idriche. I disastri delle province di Palermo e Siracusa non hanno insegnato nulla”. 

“Insieme con sindaci, amministratori e con il popolo referendario – concludono i deputati PD – ci opporremo in ogni modo a questo tentativo di stravolgere, ancora una volta, la volontà di ripubblicizzare l’acqua in Sicilia”.

LA REDAZIONE

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.