Agrigento, Aragona, Cammarata, Comuni, Cultura & Spettacolo, VIDEO, Villafranca Sicula

Agrigento e l’Arcidiocesi festeggiano, dal 17 al 25 febbraio, il Santo patrono, san Gerlando

Questo articolo è stato visto 253 volte.

Si inizia con la “visita” (dal 17 al 20 febbraio) delle reliquie del Santo Patrono in alcuni comuni della Diocesi, quest’anno oltre Agrigento saranno i comuni di Cammarata, Aragona e Villafranca Sicula ad accogliere i resti mortali di san Gerlando.

Tante le iniziative collaterali e culturali come l’inaugurazione del percorso storico-documentario “Il reliquiario del dito di san Gerlando in cristallo di rocca di epoca araba e del rapporto del santo con il periodo normanno-svevo.

Non mancheranno i laboratori sulla figura di san Gerlando al Museo diocesano rivolto ai bambini dai 6 ai 12 anni.

La processione con le reliquie di san Gerlando sarà sabato 22 febbraio con inizio dalla Cattedrale fino alla Basilica dell’Immacolata, chiesa giubilare, per ripartire dopo la Santa Messa e ritornare in Cattedrale (percorso via Duomo, piazza Bibbirria, via Bac, via Matteotti, via Atenea, via Pirandello e viceversa).

Il giorno della solennità, martedì 25 febbraio, nella Chiesa Cattedrale alle ore 18,00, è in programma il solenne pontificale presieduto da mons. Vincenzo Bertolone, vescovo della Diocesi di Catanzaro-Squillace e postulatore della causa di beatificazione del venerabile giudice Rosario Livatino. Concelebreranno il card. Francesco Montenegro e i sacerdoti della Diocesi agrigentina.

Durante la celebrazione la città di Canicattì offrirà l’olio per la lampada che arde dinanzi l’urna che custodisce le reliquie del Santo e il Corpo della Polizia locale di Agrigento reciterà la preghiera a San Gerlando.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.