Agrigento, Comuni, Cultura & Spettacolo, VIDEO

76 Mandorlo in Fiore. Fiaccolata dell’Amicizia: i gruppi folk “stretti” dall’ospitale calore degli agrigentini e dei turisti

Questo articolo è stato visto 401 volte.

Un fiume di gente per il grande evento andato in scena oggi pomeriggio, con la Fiaccolata dei gruppi partecipanti al 76° Mandorlo in fiore, 66° festival internazionale del folklore, 21° festival “I Bambini del mondo”. Ad aprire l’attesa manifestazione l’imponente carro allegorico, realizzato dai “maestri” di Sciacca, illuminato e particolarmente suggestivo. La sfilata ha avuto inizio da Piazza Pirandello, dinnanzi al Comune, con il saluto del sindaco, Francesco Miccichè, passando per la via Atenea e piazza Marconi, per concludersi in Piazza Esseneto. L’organizzazione, coordinata dall’assessore, Carmelo Cantone, ha voluto fortemente riportare il percorso “tradizionale”, con il passaggio in via Callicratide e in via Manzoni, escluse per alcuni anni.

Per le vie della città uno spettacolo di suoni, colori, costumi e danze in un pomeriggio che ha regalato un clima mite. Il fuoco dell’amicizia, acceso martedì scorso davanti al tempio della Concordia, ha continuato oggi ad alimentare le fiaccole tenute da ogni componente dei gruppi, attraversando le strade di Agrigento.



I performer sono stati accolti dall’ospitale calore degli agrigentini e dei turisti arrivati in città per assistere alla kermesse. Un messaggio di pace, fratellanza e di amicizia, quello che parte ogni anno da Agrigento.

Soddisfatto il primo cittadino, Francesco Miccichè: “Il miracolo del mandorlo si ripete ogni anno. Una città viva e piena di turisti. Vi aspetto, domenica 17 marzo, al tempio della Concordia in occasione della giornata finale”

Siamo nel vivo del Mandorlo in Fiore”dice l’assessore alla Cultura e al Turismo, Costantino Ciulla“Tanta la gente presente per questa festa, che è un fiore all’occhiello per la città. Gli eventi stanno riscuotendo tanto successo , c’è una grande sinergia con i privati e con gli agrigentini tutti”.

In queste giornate di festa e amicizia, Agrigento sta sperimentando concretamente il valore dell’incontro.

“Una grande soddisfazione”afferma il coordinatore della manifestazione, l’assessore Carmelo Cantone “la gente sta rispondendo alla grande. Tutte le scelte che abbiamo fatto hanno riscontrato il gradimento della nostra città. Abbiamo riportato la sagra in piazza, ci sono mercati che partono dalla villa Bonfiglio fino alle spalle di piazza stazione. Si vede la gente sorridere, siamo felici di aver regalato questo Mandorlo alla città”.

Intanto, questa sera, il primo dei tre spettacoli al Palacongressi del Villaggio Mosè del 66° festival internazionale del folklore che si ripeterà sabato 16 marzo, alle 16 e alle 21. Ma l’attesa è per la cerimonia conclusiva di domenica 17 marzo, ai piedi del maestoso tempio della Concordia, quando sarà decretato il gruppo vincitore del tempio d’oro, dal voto del giudizio popolare. La conduzione è affidata a Chiara Squaglia, inviata del tg satirico di Canale 5, “Striscia La Notizia” e all’agrigentino, Riccardo Gaz.


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.