Agrigento, Comuni, Cultura & Spettacolo, VIDEO

Agrigento: Grande successo per la puntata Meraviglie di Alberto Angela

Questo articolo è stato visto 1.172 volte.

Ha riscosso grande successo con 5.662.000 Spettatori e con uno share pari al 23.8%, la puntata “Meraviglie” condotta da Alberto Angela, andata in onda questa sera su Raiuno. Nella prima puntata, il viaggio ha inizio da Milano di Leonardo, poi si è andato nel cuore della Toscana, a Siena, una intera città riconosciuta come patrimonio dell’umanità. Da Piazza del Campo al Palazzo Pubblico, dal Duomo all’Archivio storico, sono molti gli splendori che il conduttore ha proposto ai telespettatori. Una senese doc, Gianna Nannini, ha fatto rivivere il carattere e le passioni che animano la città e i suoi abitanti. Poi nella seconda parte del programma si è spostata nell’antichissima Valle dei templi di Agrigento, tra il Tempio della Concordia, ancora oggi intatto e maestoso, ed il tempio di Giunone, dove il conduttore, con una lunga passeggiata lungo il parco archeologico, ha narrato la storia di una civiltà antica di 2500 anni alla quale deve tanto la nostra cultura. Non è mancato anche il magnifico giardino della Kolymbetra.

Andrea Camilleri con i suoi ricordi da adolescente ha mostrato di quanta storia, anche recente, è stata testimone questa valle. “Camilleri da ragazzino una sera, preoccupato per il padre e il suo mancato rientro in casa, in bicicletta, corse a cercarlo e a vedere se la valle era stata distrutta dai bombardamenti”.

La produzione Rai 4K, per circa 40 minuti ha fatto un viaggio oltre alla Valle dei Templi, anche al museo regionale di Agrigento, dove è conservato in ottimo stato la statua di Talamone, i sarcofaghi e ha dedicato un largo spazio anche al teatro ellenistico, scoperto solo di recente, oltre che ai progetti e agli scavi, a cura dell’ente parco archeologico, grazie a cui si stanno portando alla luce nuovi templi ed edifici pubblici nell’agorà superiore dell’antica Akragas e nel quartiere ellenistico romano.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.