Agrigento, Comuni, Province

ANDREA CAMILLERI: “Di Sciascia manca la risposta alle domande di oggi”

Questo articolo è stato visto 725 volte.

17:-27 – Pirandello, Sciascia e Camilleri oggi protagonisti a Racalmuto. I dirigenti scolastici siciliani in visita alla Strada degli Scrittori

Un video-messaggio di Andrea Camilleri ha calamitato l’attenzione di dirigenti scolastici e operatori turistici presenti oggi a Racalmuto all’educational proposto dal Servizio Turistico di Agrigento per la Strada degli Scrittori.

L’autore ha ricordato un simpatico episodio avvenuto proprio a Racalmuto in occasione di una sua visita alla casa di campagna di Leonardo Sciascia. Nel rammentare quei suoi incontri, Camilleri ha anche auspicato che Contrada Noce risorga con il fermento culturale di quegli anni. Ha anche aggiunto: “Mi manca la risposta di Sciascia alle domande di oggi, questo è il vero vuoto che ci ha lasciato. Manca la potenza critica di Sciascia, la sua capacità di collegare fra loro elementi  apparentemente diversi, la sua lucidità di giudizio”. Il video è stato realizzato con la regia di Ruben Monterosso e Federico Savonitto, mentre l’intervista è stata realizzata da Felice Cavallaro, giornalista del Corriere della Sera e ideatore della Strada degli Scrittori. L’incontro con i dirigenti scolastici è avvenuto nell’ambito delle celebrazioni per il 25° dalla morte di Leonardo Sciascia, con il supporto del Distretto turistico regionale Valle dei Templi, che dal primo momento ha sostenuto l’idea progettuale di Cavallaro. L’educational si è aperto con la degustazione dei tipici tarallucci al limone di Racalmuto, presso la Fondazione Sciascia, dove erano presenti Pietro Di Miceli, dirigente responsabile di Sicilia Film Commission, in rappresentanza dell’assessore regionale al Turismo, Cleo Li Calzi; Nuccio Catagnano direttore del Servizio regionale Turistico di Agrigento; la referente per i Servizi educativi della Soprintendenza ai Beni culturali di Agrigento, Valentina Caminneci, che ha presentato il progetto Scrittociak, destinato alle scuole; Maurizio Gentile, responsabile dell’Ufficio regionale Scolastico, in rappresentanza del direttore Maria Luisa Altomonte, infine l’assessore alla Cultura del Comune di Racalmuto, Salvatore Picone. Tra gli intervenuti anche il presidente del Centro Studi Pirandelliani, Stefano Milioto, accompagnato da Nino Lauretta, figlio dello scrittore Enzo Lauretta, scomparso nell’agosto scorso, il direttore del Fai-Giardino della Kolymbetra, Giuseppe Lo Pilato,  l’amministratore del Distretto turistico, Gaetano Pendolino, e il dirigente degli Uffici scolastici provinciali di Enna, Caltanissetta e Catania, Antonio Gruttadauria. Il sindaco Emilio Messana ha raggiunto più tardi l’educational per accompagnare i dirigenti scolastici lungo il viaggio sentimentale nei luoghi di Sciascia e la degustazione di altri prodotti tipici locali. Tra le altre proposte di quel che poi farà parte di un pacchetto turistico proposto dal Distretto Valle dei Templi, che comprende 4 giorni-3 notti lungo la Strada degli Scrittori, da Caltanissetta a Porto Empedocle, sono state citate le celebrazioni dell’80° della consegna del premio Nobel a Luigi Pirandello in programma il 14 dicembre nel Teatro comunale di Agrigento dedicato al grande drammaturgo. L’attore Francesco Naccari ha letto alcuni brani tratti dalle opere dei tre grandi autori, Sciascia,Camilleri e Pirandello. Sono stati anche proiettati i cortometraggi realizzati dal Centro Sperimentale di Cinematografia di Palermo per la Strada degli Scrittori, su iniziativa di Sicilia Film Commission, con la regia di quattro ex allievi, Davide Gambino, Dario Guarneri, Ruben Monterosso e Federico Savonito. Nel pomeriggio e in serata al Teatro Regina Margherita di Racalmuto, spazio alle emozioni con il grande attore catanese Gilberto Idonea e il suo spettacolo “One man show”, una travolgente pièce teatrale dedicata agli scrittori siciliani..
LA REDAZIONE
1502317_303937756467338_2268909557848584518_o

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.