Aragona, Comuni, Cronaca

Aragona: Finisce le festivita’ natalizie e rubano le statue degli altarini

Questo articolo è stato visto 1.335 volte.

Sembra una novella di Luigi Pirandello, quello che è successo in questi giorni ad Aragona, un paesino a pochi chilometri di Agrigento. L’usanza natalizia aragonese, porta ai paesani, di preparare degli altarini, dal titolo “NANAREDDRI” dove alcuni musicanti sia per le prime nove serate prima del natale, (Novena) ed il 6 Gennaio (L’arrivo dei RE Magi), eseguono delle litanie.

Andiamo al dunque: Ci troviamo in Via Salvatore La Rosa, 136, davanti il negozio di Frutta e verdura “Primizie e Delizie”, dove i proprietari, alla chiusura mattutina, di ieri 12 Gennaio, hanno lasciato ancora addobbato, questo altarino, con una casetta, circondata di Spine Sante, arance, cotone e luci, con all’interno la raffigurazione della natività con San Giuseppe, La Madonna ed il Bambinello.  All’apertura pomeridiana intorno alle 15:30, i proprietari del negozio, si accorgono che alcuni ignoti, hanno trafugato, “la natività”, lasciando la casetta con le Spine Sante, le arance, cotone e luci.

Non è la prima volta che succede nel territorio aragonese, infatti, anche l’anno scorso, in Via Nazareno, davanti la Chiesa BMV della Provvidenza, un presepe addobbato da un vicino ed appassionato rappresentazioni natalizie e pasquali, Carmelo Sciortino, erano state trafugate gran parte delle statue.

I proprietari oltre a condannare il gesto, chiedono che chiunque si sia accorto del furto di chiamare al numero 389 093 5632, oppure, se chi si è impadronito delle statue, e magari con il rimorso di coscienza, di farle ritrovare davanti al negozio, in modo anonimo, dove li ha trafugate.

 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.