Aragona, Comuni, Cronaca

Aragona: L’ok della Protezione Civile e della Curia al ripristino del muro di cinta del Calvario

Questo articolo è stato visto 1.293 volte.

Hanno dato parere favorevole la Protezione Civile e la Curia Vescovile di Agrigento, per il ripristino e la disponibilità economia del muro di cinta del Calvario di Aragona, caduto durante la nottata del 6 febbraio scorso per le piogge cadute nei giorni precedenti. Il Sindaco di Aragona, Giuseppe Pendolino ha dichiarato: “Subito dopo il cedimento parziale del muro lato sud del Calvario, mi sono attivato, lo stesso giorno a chiamare il Responsabile della Protezione Civile di Agrigento, Ing. Maurizio Costa e la Curia Vescovile, Don Giuseppe Pontillo, direttore dell’Ufficio Diocesano BBCCEE, Arte Sacra ed Edilizia di Culto e delegato per i rapporti con la  Soprintendenza BBAACCEE di Agrigento, e tramite Posta Elettronica Certificata (PEC), abbiamo avvertito del pericolo e venerdì, 9 in mattinata è stato effettuato il sopralluogo congiunto tra il Sottoscritto, il Geometra Angelo Buscemi del Comune di Aragona, l’ing. Maurizio Costa e altri due ingegneri della Protezione Civile di Agrigento e constatato l’entità dell’intervento hanno dato piena disponibilità ad intervenire quanto prima” – e conclude – “ho sollecitato di accelerare i tempi di ripristino vista l’immediata vicinanza delle festività religiose della Settimana Santa. Inoltre nelle prossime ore darò incarico al Comandante della Polizia Municipale, Alfonso Miccichè, l’apertura parziale a senso unico alternato della Via Nazareno, nella parte confinante del muro messo in sicurezza in modo tale di non recare ulteriori disagi ai residenti”.

Anche Don Angelo Chillura, arciprete di Aragona, ha rilasciato una dichiarazione sul cedimento del muro: “Si è verificato questo crollo e l’amministrazione comunale si è messa subito in contatto con la Protezione Civile e assicura il ripristino del muro di cinta prima della prossima festività della Settimana Santa”.

 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.