Agrigento, Comuni, Cultura & Spettacolo

Blues & Wine Awards e Convegno Ampeligrafia 2024

Questo articolo è stato visto 382 volte.

E finalmente tornano ad Agrigento e suo hinterland gli Awards del Blues & Wine Soul Festival . Il Convegno annuale di ampelografia e studio del vigneto italiano previsto per il 24 mattina presso la Fondazione Sciascia di Racalmuto . Questo grande evento del Vino e della Musica, chiuderà cosi quella che è stata la XXI edizione del 2023, che ha visto stupendi appuntamenti in estate, da La Spezia a varie importanti località siciliane .

Ritornano nella città natia del Festival, anche i famosi Blues & Wine Awards che a Dicembre scorso non si erano potuti poi celebrare a Palermo e Monreale .

Quello che ormai negli ultimi anni è stato qualificato come uno dei primi e più qualificati eventi italiani sul Vino e sulla Musica, realizzerà stavolta ad Agrigento, Racalmuto e Milena, tre suoi importanti eventi che serviranno a consacrare i Vini vincitori del 2023 e a radunare ancora una volta grandissimi studiosi e produttori italiani, del migliore Vino e delle eccellenze dell’Olio .

Ci si troverà, quindi, dopo gli splendidi Gala e concerti della scorsa estate, con la Super Band di Joe Castellano, protagonista assieme a tanti specialissimi interpreti del migliore Blues e Soul made in USA e con la degustazione di tantissimi grandi vini selezionati ed oli.

   Se il 23 Febbraio si partirà con la Cena Simposio prevista presso il Ristorante “La Lanterna” di Milena (CL), dedicata a tutte le etichette che quest’anno sono state assegnatarie della Gran Menzione Platinum e dove si degusteranno anche gli oli e le delizie del bravissimo Lillo Raimondi, la mattina dopo – il 24 Febbraio, alle ore 10.00 – cominceranno i lavori del XX° “Convegno Annuale di Ampelografia e Studio del Vigneto Italiano”, presso la prestigiosa sede della Fondazione Leonardo Sciascia di Racalmuto .

  Se l’anno scorso, con Joe Castellano – Presidente e anima del Festival – assieme al Prof. Attilio Scienza si era parlato di c.d. “piede franco” e di conseguenze della sempre più aggressiva siccità sul futuro della vite, assieme invece alla D.ssa Manna Crespan ed al Dott. Rosario Lentini si era invece data una nuova vera importante paternità al famoso vitigno siciliano “Grillo”, facendo emergere che non era assolutamente stato creato dal seppur bravissimo ampelografo, Barone Antonio Mendola di Favara, ma che lo stesso aveva avuto origini da ibridazione spontanea in epoca anteriore al Mendola stesso ed in territorio trapanese .

  Anche quest’anno tantissimi gli ospiti illustri del Convegno, che affronteranno varie tematiche di estrema attualità per il presente ed il futuro della vite . Tra essi citiamo il Prof. Mario Fregoni, il Prof. Vincenzo Russo, la D.ssa Roberta Garibaldi, il Dott. Lentini, ed ancora degli espertissimi del vino, come il Direttore della testata VINUP, Luigi Salvo ed il celebrato enologo aragonese, Tonino Guzzo .

 

   Tutti loro, coordinati dal Dott. Joe Castellano, illustreranno i loro studi sulle tematiche che andranno dalle malattie fungine, all’improvviso importante calo di consumi sul vino, nonostante l’invasione del messaggio comunicativo sullo stesso ed ancora sulle nuove ibridazioni resistenti . I limiti da applicare al Turismo Enogastronomico apriranno invece la Cena del “Symposium” di Milena.

  Ad Agrigento, sempre il 24 Febbraio ed al Ristorante “Aguglia Persa” di chef Vincenzo Ravanà, si terrà invece in un clima come al solito mondano e divertente, l’attesissima grande Cena finale dei XVII Blues & Wine Awards, già sold out da diversi giorni .

  Ben 32 i Vini andati in nomination nei mesi scorsi (su 52), ma stavolta solo 9 di essi andranno a tavola come finalisti, e saranno votati dalla Giuria Ufficiale e come sempre da alcuni degli intervenuti alla Cena finale scelti a caso, per essere proclamati come vincitori dei Blues & Wine Awards dell’anno 2023 .

   Tantissimi i messaggi di Auguri e di grande stima ricevuti da Personaggi premiati e da figure illustri della Comunicazione e i infatti, con grandissimo piacere, Joe Castellano ha ricevuto gli attestati di apprezzamento e gli auguri del grandissimo Carlin Petrini (storico fondatore di Slow Food, di Terra Madre e dell’Università enogastronomica di Pollenzo), cosi come di Maria Grazia Cucinotta, premiata per il suo programma di cucina su LA7 .

  Ma altresi’ tantissime le Cantine destinatarie di importanti Awards assieme ai loro titolari . E cosi si registrano già le presenze per gli Awards di famosi produttori, come Giuseppe Mazzocolin – titolare di una delle aziende simbolo del Chianti Classico, come CANTINE FELSINA (Toscana) eletta CANTINA BLUES & WINE DELL’ANNO 2023 – o come Stefano Bottega, titolare di una delle aziende leader mondiale del Prosecco e della Grappa, come BOTTEGA SPUMANTI e DISTILLATI (Veneto). Ma accanto a loro anche i familiari di altri destinatari di Awards , come Chiara Planeta che ritirerà il premio per Alessio Planeta,(impegnato per quelle date in Sud Africa) dell’omonima celebrata Azienda della Provincia di Agrigento, che è anche stato nominato nel 2023 “Winemaker” dell’anno, dalla famosissima rivista americana “Wine Enthusiast” .

  Ancora tra i pluripremiati e finalista con ben 2 vini, Enrica Spadafora, dell’omonima Azienda dei Principi di Spadafora con sede a Camporeale, che porterà il vessillo della DOC Monreale, che quest’anno fa mambassa di premi anche con i vini finalisti di storici partner del Festival, come le Aziende FEUDO DISISA e ALESSANDRO di CAMPOREALE .

   Ma ricordiamo anche le altre aziende finaliste, come la siciliana BAGLIO ASSULI – sarà presente il Direttore Generale Sergio Ardito – e le meravigliose venete dei Colli Euganei, MAELI WINES della cara amica Elisa Dilavanzo e CA’AVIGNONE, dei bravissimi coniugi Ercolino  .

  Saranno anche premiati i produttori dell’Olio, per le Aziende : Principe di Aragona (Pendolino), Feudo Disisa (Di Lorenzo), Serrone (Alessi), Officine di Terra (Fiorica) e FELSINA (Mazzocolin) .

   Con non poca emozione, lo stesso Joe Castellano ritirerà il premio di “Personaggio Blues & Wine della Musica e dello Spettacolo 2023”, andato all’amico milanese Marino Grandi, storico direttore ed anima della importante Rivista “Il Blues”, che per oltre 50 anni è stata importante mezzo di diffusione della c.d. “musica del diavolo”, in Italia ed in tutto il mondo .

  Se l’Award intitolato a Topazia Alliata ed al padre Duca Enrico, va quest’anno alle Aziende Planeta, Tenute Spadafora e Carlo Hauner (quali famiglie storiche del vino italiano), quello per le “Bollicine d’eccellenza” vede primeggiare invece i veneti “Bottega Spumanti e Distillati” e l’altoatesino Josef Reiterer, con la sua preziosa Azienda “Arunda Vivaldi”,  di Meltina (Bolzano) che negli ultimi 5 anni aveva dominato la classifica degli Spumanti .

  Il Blues & Wine Award “Eleganza del Vino”, se lo spartiscono invece le Aziende : Feudo Disisa, Carlo Hauner, Alessandro di Camporeale e Ca’Avignone, per 4 etichette di cui 3 saranno tra le 9 finaliste a tavola di questa edizione .

  Lo storico Award, invece, “La Cultura del Vino…il Vino per la Cultura” – dedicato da Joe Castellano all’amico Luigi Veronelli, quest’anno vede tra gli assegnatari le Aziende : Feudo Principe di Corleone, Castellucci Miano, Milazzo Vini, Morgante, CVA di Canicattì e Baglio Assuli di Mazara del Vallo .

   Confermato anche l’Award per la Ristorazione, quest’anno assegnato unicamente allo storico Ristorante/Trattoria “La Lanterna” di Milena (CL), del bravissimo Lillo Raimondi .

    “Vicende varie a Dicembre ci avevano costretto rinviare la celebrazione degli Awards – dice Joe Castellano – e come già fatto nel 2022, li abbiamo fatti coincidere anche con il nostro importante Convegno, che ogni anno acquista sempre più valore e che è arrivato al suo ventesimo anno .

    Ricordiamo che da 2 anni il nostro, vuole essere anche il festival dell’Olio e quindi anche a questo importante attore dedicheremo sempre più attenzione .

   Non è facile da 52 ottimi Vini ammessi al Festival, selezionarne 32 per le “nomination”, e poi ancora sceglierne solo 8 per la Cena finale. Abbiamo avuto quest’anno Vini quasi tutti da punteggi massimi e quindi faccio i complimenti a tutte le Aziende Partner, che abbiamo diffuso in lungo ed in largo per la Sicilia e che stiamo continuando a diffondere nelle nostre Cene Speciali .

   Nel Convegno, ancora una volta, affronteremo tantissimi argomenti importanti, in un momento assai delicato per il Vino a livello internazionale .

    Personalmente, poi, soprattutto nella Cena degli Awards, farò una parentesi per un libro che mi sto accingendo a scrivere e che cercherà di dare una nuova lettura sulle origini del Nero d’Avola, che proprio nelle terre attorno all’antica Akragas potrebbe avere avuto i suoi veri natali o di certo i natali di un suo progenitore.

    Riscontriamo ancora una volta l’assenza di quegli Enti del Territorio che dovrebbero quantomeno attenzionare e supportare un grande evento come il Blues & Wine, che ha ormai 22 anni di storia leggendaria . Vogliamo augurarci che in vista di Agrigento 2025 cambi qualcosa, anche se noi andremo come sempre per la nostra strada e con l’attenzione e l’affetto che fortunatamente ci riservano altri Enti in Sicilia e non solo e tanta gente …. Ovviamente riportare delle grandi edizioni ad Agrigento di questo evento ormai nazionale, sarebbe innanzitutto un vantaggio per il Territorio, come da sempre è stato  …. Ma sta a chi amministra capire l’occasione .

  Un ringraziamento particolare, invece, alla Fondazione Sciascia di Racalmuto ed alla famiglia Sciascia, per volere ospitare il nostro Convegno annuale in una sede cosi prestigiosa,  a cui sono legato fin dalla mia infanzia con grande affetto e ricordi .. ”

    Si stanno definendo gli ultimi posti per la Cena del “Symposio” di Milena del 23 Febbraio e per il Convegno di Racalmuto, previsto per la mattina del 24 Febbraio fino alle ore 14.00  circa. Per la Cena degli Awards del 24 ad Agrigento, come detto è già tutto ampiamente sold out da diversi giorni .

  Per info, contatti e prenotazioni : info@bluesandwine.com  – 333.2089624

Blues & Wine Soul Festival – Presidente e Dir. Artistico – Dott. A. Joe Castellano

 

Il Festival ringrazia in ogni caso tutte le Aziende sotto elencate, per la loro preziosa partecipazione e per le emozioni fornite, in questa XXI Edizione del Blues & Wine Soul Festival :

CARLO HAUNER  (Sicilia)

CA’ AVIGNONE (Veneto)

STEFANO BOTTEGA (Veneto)

PLANETA (Sicilia)

MILAZZO VINI  (Sicilia)

MORGANTE VINI  (Sicilia)

CANTINE FELSINA (Toscana)

TENUTE SPADAFORA  (Sicilia)

CANTINE PATRIA  (Sicilia)

FEUDO PRINCIPE di CORLEONE  (Sicilia)

FEUDO DISISA  (Sicilia)

ALESSANDRO di CAMPOREALE (Sicilia)

MAELI WINE  (Veneto)

FEUDO MONTONI  (Sicilia)

ARUNDA VIVALDI  (Alto Adige)

CA’D’GAL  (Piemonte)

CVA (Sicilia)

TENUTA ORESTIADI (Sicilia)

CASTELLUCCI MIANO (Sicilia)

BAGLIO ASSULI (Sicilia)

Per l’Olio le Aziende  :

PRINCIPE di ARAGONA  (Sicilia)

OFFICINE di TERRA (Sicilia)

FEUDO DISISA (Sicilia)

SERRONE  (Sicilia)

CANTINE FELSINA (Toscana)


 PROGRAMMA AWARDS e CONVEGNO BLUES & WINE 2023-24

  Il Programma si articolerà su 2 giornate contemplando Convegno e Cena Awards .

   Venerdi 23 FEBBRAIO 2024

     Nel pomeriggio accoglienza di ospiti speciali, studiosi, produttori e giornalisti in Agrigento .

     – Ore 20.00 Inizio Degustazioni Vini NON FINALISTI presso Ristorante “La Lanterna” di Milena (CL) –  Da Noi premiato quale “uno degli ultimi templi dell’antica cucina siciliana” .

     –  Ore 21.00 inizio Cena Ospiti Speciali, Giornalisti e Produttori  –  Dibattito a Tavola su “Eticità e limiti del Turismo Enogastronomico” . Interviene in webinar anche Roberta Garibaldi – Presidente dell’Associazione Italiana Turismo Enogastronomico e già AD dell’ENIT  . (Cena facente parte del Convegno Annuale)

     Sabato 24 FEBBRAIO 2024

                –  Ore 10.00 in RACALMUTO – FONDAZIONE LEONARDO SCIASCIA  –  Inizio lavori Convegno Annuale –  Con Ospiti Speciali e Giornalisti e con il Comitato Scientifico del Festival .

                ARGOMENTI TRATTATI  : 

             1)  “Il metanolo e la nascita di nuovi ibridi resistenti” a cura di Prof. Mario Fregoni  –  Docente di Viticultura presso Università di Piacenza  – già Presidente dell’Organisation Internationale de la Vigne et du Vin (OIV), attualmente Presidente onorario e membro del Consiglio Scientifico dell’OIV.  Ricercatore, scrittore e Presidente dell’International Academy of Sensory Analysis .

           2)  Impatto della malattie fungine nella storia del vigneto italiano” ; a cura di Dott. Rosario Lentini – Storico dell’Economia Agraria e Vinicola in particolare e Dott. Tonino Guzzo – illustre Enologo Sicilia ;

             Rinfresco snack lunch per i corsisti e produttori .

           A seguire fino al primo pomeriggio :

            3)  “Ma non si sta parlando un pò troppo di Vino ? .. Ma soprattutto, di quale Vino parliamo ?” ;  a cura di Dott. Joe Castellano – Creatore e Presidente del Blues & Wine Festival – Prof.  Vincenzo Russo – Docente Neuromarketing presso Università IULM di Milano  –  Dott. Luigi Salvo – Dirigente AIS Sicilia, Direttore Testata VINUP e grande esperto vinicolo ; Dott. Andrea Zanfi – Scrittore, Giornalista. Editore Rivista “Bubble’s Italia Magazine”  .

           4)  Durante la CENA degli AWARDS del 24.02

                 “Per una vera storia sulle origini del Nero d’Avola” –  Anticipazioni sul libro di Joe Castellano – Presidente del Blues & Wine Festival .

           Sabato 24 Sera –  CENA dei XVII BLUES & WINE AWARDS 

            Ore 20.30 –  Presso Ristorante AGUGLIA PERSA di Agrigento 

   Ingresso alle Cene per eventuali accompagnatori e amici del Festival :

   Ristorante La Lanterna  – Milena (CL) del 23.02.2024 –  euro 40,00

   Ristorante Aguglia Persa di Agrigento del 24.02.2024  –  euro 55,00 (SOLD OUT) .

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.