Agrigento, Aragona, Cultura & Spettacolo

Calogero Vignera e Lino Banfi: Un amicizia lunga 1000km

Questo articolo è stato visto 757 volte.

Servizio in esclusivo di TV SICILIA 24

Calogero Vignera in arte Gerry Italia nasce artisticamente nel 2000 nel piccolo teatro di S.Lucia ad Agrigento.

Nel 2011 partecipa come comparsa alla prima dello spettacolo teatrale “Girgenti amore mio” accanto all’attore Gianfranco Jannuzzo.  Il 23 Agosto 2019 uscito in digitale e successivamente in cartaceo il suo primo Libro dal titolo “Chiamatemi gerry…Gerry italia

Parte da Agrigento questa lunga amicizia che lega il grande attore pugliese Lino Banfi e la sua famiglia, con l’ artista agrigentino Calogero Vignera.

Un amicizia nata 5 anni fa, da prima con l’amata figlia Rosanna e subito dopo con il grande attore pugliese.

Il primo incontro avvenuto a casa dello stesso Lino a Roma, dove da subito nacque una forte simpatia tra l’attore e il nostro concittadino Calogero, da li a poco in 5 anni gli incontri sono stati tanti, fino all’incontro recete di Settembre nella famosa Orecchietteria Banfi, di proprietà dello stesso Lino e Famiglia, dove l’agrigentino Calogero Vignera è stato ospite ad una cena privata insieme alla moglie Arcadia, nello stesso tavolo con l’attore pugliese.

 

Calogero Vignera che è anche un simpatico artista agrigentino, conosciuto per i suoi spettacoli nella provincia di Agrigento, è anche il creatore e amministratore del gruppo ufficiale di Lino Banfi su facebook, “ Noi che Amiamo Lino Banfi Official”, riconosciuto dallo stesso Lino e dalla famiglia, che ad oggi conta più di 75.000 iscritti da tutto il mondo, dove vengono condivisi foto e video dello stesso Lino e che il maestro ha voluto darne notizia in una puntata dello Zecchino D’oro su Rai Uno, condotto da Carlo Conti nel 2018.

Il gruppo creato dall’agrigentino, oltre a pubblicizzare i film di Lino Banfi e tenere uniti i fan di tutto il mondo, crea spesso delle aste di beneficenza con cimeli dello stesso Banfi, e il loro ricavato va a enti di beneficenza.

Che dire, un racconto di orgoglio per la nostra città che lega questo nostro amico agrigentino con uno dei più grandi attori della commedia italiana.

di Calogero Longo

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*