Agrigento, Comuni, Politica, Province

“Click day”. Panarello: la confusione aumenta, ancora non si capisce come governo e assessore vogliono andare avanti

Questo articolo è stato visto 899 volte.

09:54 – “La confusione aumenta”. Lo ha detto Filippo Panarello, deputato regionale del PD e componente della commissione Lavoro all’Ars, dopo l’’intervento di questa mattina, in commissione, dell’assessore alla Formazione Nelli Scilabra in relazione al Piano Giovani ed al flop del “click day”.

“Emerge – ha aggiunto Panarello – uno scontro interno fra governo e burocrazia del quale il parlamento non ha avuto contezza in questi due anni, meno che mai gli esponenti della maggioranza: il che aumenta le responsabilità politiche del governo e dell’assessore”.

“Abbiamo letto sui giornali – ha proseguito l’esponente del PD – di revoche di affidamenti, ma ancora non sappiamo se poi queste revoche ci siano state o no. Così come abbiamo letto dichiarazioni su bandi da revocare, e non sappiamo se ci siano stati provvedimenti in questo senso, o no. Insomma, siamo in pieno marasma”.

“Ma soprattutto – ha aggiunto Panarello – non abbiamo capito se,  dopo il fallimento del click day, il governo intenda continuare con lo stesso impianto. Siamo di fronte ad una gestione che si è rivelata fallimentare, mi auguro che governo e assessore si rendano conto che serve una riflessione: in fondo, se la ‘lotteria del click day’ non è stata usata da altre regioni, un motivo ci sarà”.

“‎Non basta dichiarare la volontà di attuare il Piano giovani – ha concluso Panarello – ai giovani siciliani che hanno la volontà e i requisiti, dobbiamo dare certezze e indicare un percorso chiaro per potere cogliere questa opportunità”.

LA REDAZIONE

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.