Aragona, Comuni, Politica

Comune di Aragona: Caterina Gallo entra in Consiglio Comunale e Angelo Galluzzo diventa assessore.

Questo articolo è stato visto 984 volte.

Nota: Questo comunicato non è un articolo prodotto dalla Redazione di “TV SICILIA 24”, ma una nota stampa esterna di cui pubblichiamo integralmente.


Pendolino: “Buon lavoro ad entrambi e grazie all’assessore Renata Miccichè per il lavoro di questi mesi”



 

Si è svolto ieri in Consiglio Comunale straordinario – presieduto dalla Presidente del Consiglio Comunale Stefania Di Giacomo Pepe, alla presenza del Sindaco Giuseppe Pendolino, della sua Giunta e dei Consiglieri – la surroga del Consigliere Angelo Galluzzo con Caterina Gallo. Il primo, già Consigliere comunale, diventa Assessore con delega ai Lavori Pubblici e Manutenzione Spettacoli; Caterina Gallo, invece, sconfitta al primo turno elettorale dal Consigliere Francesco Maria Morreale, torna in campo come Consigliere e come volto più giovane della giunta aragonese.

Il Consiglio di ieri, inoltre, è stata anche occasione per l’amministrazione tutta, di ringraziare l’assessore alla Cultura e dimissionaria Renata Miccichè che ha ‘con la sua preparazione’ svolto un ottimo lavoro per il Comune di Aragona. Per il Sindaco Pendolino infatti: “l’impegno dell’Assessore Miccichè per la nostra comunità – dice – è stato importantissimo e fondamentale. Con le sue iniziative e le sue competenze è riuscita in questi 8 mesi in carica, a contribuire alla promozione della cultura del nostro territorio, realizzando eventi culturali e di convivialità.

Tantissimi auguri di buon lavoro da parte di tutta l’amministrazione comunale – dichiara Pendolino – al neo subentrante Angelo Galluzzo e a Caterina Gallo, neo entrante Consigliera.

Sono sicuro – conclude – che questa Giunta continuerà a fare del suo meglio per assicurare il massimo benessere alla comunità di Aragona”.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.