Agrigento, Comuni, Cronaca, Province

Concluse le operazioni di trasbordo e sbarco a P. Empedocle

Questo articolo è stato visto 668 volte.

12:00 – Sono terminate poco dopo le ore 11.00 di oggi, sabato 6 settembre, le operazioni di trasbordo e sbarco a P. Empedocle, coordinate dalla Capitaneria di Porto – Guardia Costiera, di 134 migranti, tra cui 24 donne (una delle quali su sedia a rotelle ed una con un neonato di pochi giorni di vita) e 32 minori, tutti in buono stato di salute, recuperati dalla nave mercantile “NEXOE MAERSK”. Nella notte tra giovedì e venerdì la nave, su richiesta della Centrale Operativa del Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto (Centro nazionale di coordinamento del soccorso marittimo), era stata dirottata a circa 130 miglia al largo di Bengasi per soccorrere un barcone in legno, in difficoltà per imbarco di acqua, su cui si trovavano i migranti di varie nazionalità (in prevalenza provenienti da Siria, Palestina, Bangladesh ed Iraq).

 L’unità mercantile (una portacontainer battente bandiera danese, di 198 metri di lunghezza ed oltre 27.700 tonnellate di stazza lorda) è giunta nello specchio acqueo antistante lo scalo empedoclino attorno alle ore 20 di venerdì sera e, a causa del buio e delle avverse condizioni meteomarine in atto, su disposizione dell’Autorità Marittima è rimasta in attesa in rada al fine di effettuare le operazioni di sbarco dei migranti questa mattina, in condizioni di sicurezza.

Le operazioni di trasbordo dalla nave in rada alla banchina Todaro sono state effettuate dalle motovedette CP 2093 e CP 765 della Guardia Costiera, insieme alla M/V CC 710 dell’Arma dei Carabinieri. Personale della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di P. Empedocle ha inoltre prestato assistenza in banchina al dispositivo delle forze di polizia (presente, durante le operazioni, anche il Questore di Agrigento Dott. Mario Finocchiaro) ed agli operatori socio-sanitari, cui i migranti sono stati affidati per gli adempimenti di rito ed il successivo trasferimento presso idonee strutture.

Dall’inizio dell’anno, compresi gli arrivi di oggi, sono 10.522 i migranti (più 2 cadaveri) sbarcati a P. Empedocle in occasione di 40 operazioni di trasbordo e sbarco coordinate dalla Capitaneria di Porto – Guardia Costiera, che hanno coinvolto 48 unità navali (12 delle quali navi mercantili), cui si aggiungono altri 1.731 migranti trasferiti a bordo della nave di linea adibita ai collegamenti con le isole Pelagie, e 110 migranti intercettati in mare, o rintracciati a terra subito dopo lo sbarco, in occasione di 8 operazioni di contrasto al fenomeno migratorio che hanno coinvolto personale e mezzi della Guardia Costiera, per un totale di 12.363 persone (più 2 cadaveri) giunte a P. Empedocle nel corso del 2014.

da  CAPITANERIA DI PORTO – GUARDIA COSTIERA – PORTO EMPEDOCLE

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.