Aragona, Comuni, Cultura & Spettacolo

Guerra in Ucraina: anche il Comune di Aragona, a sostegno della raccolta fondi promossa da Caritas Italiana, insieme a Conadi Italia e Caritas Agrigento

Questo articolo è stato visto 290 volte.

Anche il Comune di Aragona aderisce, insieme alla Caritas di Agrigento e Conadi Italia (Consiglio Nazionale Diritti Infanzia ed Adolescenza), alla raccolta fondi indetta da Caritas Italiana a supporto delle attività di Caritas Ucraina e delle Caritas limitrofe, per aiutare le popolazioni ucraine in fuga dal loro paese a causa dei conflitti bellici.

“Come amministrazione siamo da sempre sensibili a tematiche che riguardano il prossimo e le persone in difficoltà. E’ per questo motivo che insieme all’assessore ai Servizi Sociali, Stefania di Giacomo ci stiamo attivando per sostenere i volontari operativi nelle zone di guerra” – ha dichiarato il sindaco Pendolino.

“Insieme alla Presidente Provinciale di Conadi-Italia, Lia Minio e i rappresentanti della Caritas di Agrigento – dice l’assessore di Giacomo – stiamo organizzando, oltre alla raccolta fondi di competenza della Caritas, ad organizzare dei punti di raccolta di materiale sanitario e generi di prima necessità nella città di Aragona e provincia”.

L’equipe dei volontari operativi nelle zone di guerra richiede urgentemente le seguenti provviste:

– Antibiotici

– Antinfiammatori

– Bendaggi 5×10 – 7×14 (sia sterilizzati che normali)

– Bendaggio in gel antiscottature

– Camice operatori (tutte le misure)

– Cerotti (tutte le misure, meglio a rotoli)

– Compresse garza sia emostatiche che normali

– Forbici paramedici

– Garze sterili e normali

– Guanti chirurgici

-Lacci emostatici

– Liquidi antidolorifici

– Kit per flebo

– Spugna emostatica chirurgica

– Omogeneizzati

– Latte in polvere

– Generatori elettrici piccoli (da 3/5 kilowatt)

– Power bank per cellulari

– Batterie e torcie

– Termos

Ad Aragona il punto di raccolta sarà la biblioteca comunale di piazza Umberto I, aperta al pubblico dal al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e il martedì dalle ore 15.30 alle 19.00.

A supporto dell’iniziativa benefica anche l’associazione aragonese Facilmente, che reperirà nelle farmacie e nei supermercati aderenti il materiale richiesto.

Chi volesse dare il proprio contributo potrà far pervenire alla Caritas la sua donazione su:

  • c/c bancario di Banca Intesa S. Paolo

Intestato a Arcidiocesi di Agrigento

IBAN: IT 69 Y 03069 09606 100000006841

Causale: “Caritas – Emergenza Ucraina”

  • c/c bancario di Banco di Credito Cooperativo Agrigentino

Intestato a Fondazione Mondoaltro

IBAN: IT 30 C 07108 16600 000000001459

Causale: “Caritas – Emergenza Ucraina”

Per qualsiasi altra info vi invitiamo a chiamare il numero della sede Caritasi di Agrigento. 0922.490043 o a scrivere una mail a segreteria@caritasagrigento.it

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.