Cronaca, Palermo, Province

I Carabinieri continuano con sequestri e sanzioni contro la “Malamovida”

Questo articolo è stato visto 250 volte.

I Carabinieri del Comando Provinciale di Palermo, insieme al personale del Nas (Nucleo antisofisticazione e sanità) e del Nil (Nucleo Ispettorato del Lavoro), proseguono nei servizi coordinati di controllo alle attività commerciali che, nel centro cittadino, sono interessate dal fenomeno della c.d. mala movida.

Nel fine settimana, in particolare, i militari della Compagnia Piazza Verdi, con il concorso del Nil e del Nas, hanno denunciato in stato di libertà i titolari di tre attività commerciali con le accuse di aver impiegato in nero dei lavoratori extracomunitari, taluni dei quali irregolari; di aver commesso delle violazioni in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro; e di non aver previsto un’adeguata formazione e monitoraggio sanitario per i lavoratori dipendenti.

Al termine dei controlli le tre attività commerciali venivano immediatamente sospese, mentre, nel complesso, venivano elevate sanzioni amministrative per più di 50mila euro ed ammende per circa 78 mila euro.

Nell’ambito del servizio altresì, coadiuvati dal personale della Polizia Municipale, sono stati effettuati controlli nei confronti dei venditori ambulanti in piazza Caracciolo.

È doveroso rilevare che gli odierni indagati sono, allo stato, solamente indiziati di delitto, seppur gravemente, e che la loro posizione verrà vagliata dall’Autorità Giudiziaria nel corso dell’intero iter processuale e definita solo a seguito dell’eventuale emissione di una sentenza di condanna passata in giudicato, in ossequio al principio costituzionale della presunzione di non colpevolezza.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.